Il programma degli eventi di Natale

Nasce per corso Mazzini e il suo rilancio un’associazione sul modello di quella di via Regnoli. Ne fanno parte residenti, commercianti, associazioni e proprietari dei negozi. Il tutto nasce sull’onda del del progetto “Il bello che non ti aspetti” che aveva messo in campo nuove per Corso Mazzini e per il Borgo mettendo, tra l’altro a disposizione gratuitamente gli spazi sfitti dei negozi per iniziative varie.

Le associazioni “casa Walden”, “Casa del Cuculo”, “Regnoli 41” assieme a “La materia dei sogni” hanno collaborato attivamente per la nascita di questa nuova realtà; ci sono già venti richieste da aprte di gruppi e associazioni che desiderano animare il centro.

Come riporta la cronaca locale otto spazi si sono resi disponibili in concessione gratuita; da parte sua l’Amministrazione ha messo a disposizione 7mila euro, ricavati dal progetto sicurezza accordati dalla Regione. “La funzione della Regione è di accompagnare Forlì Sicura, un progetto caratterizzato da un approccio integrato, che mette in campo una serie di interventi molto diversa: sorveglianza, tecnologia, interventi di prevenzione comunitaria. Questo tipo di combinazione ha convinto la Regione a seguire l’iniziativa anche per il prossimo anno”, ha affermato il dirigente dell’area Sicurezza urbana.

Sempre all’interno del progetto “Il bello che non ti aspetti” e sulla scia dell’entusiasmo in seguito all’evento “Particolari” (in cui alcuni residenti e attività della zona hanno aperto le porte per accogliere i tanti, tantissimi cittadini che hanno aderito all’iniziativa, con l’obiettivo di raccontare loro che il centro “non è così brutto come lo si dipinge”, anzi), il gruppo ha già lanciato una nuova iniziativa per condividere uno dei momenti più belli dell’anno: il Natale.

Residenti e commercianti, tutti rigorosamente volontari, hanno “contaminato” associazioni, amici, parenti, coinvolgendoli con la loro carica e vitalità per mettere in piedi un cartellone di appuntamenti dedicati ai bimbi e a tutte le famiglie, arricchendo in questo modo il già nutrito calendario di eventi programmati in centro storico nel periodo natalizio, utilizzando peraltro alcuni dei negozi al momento sfitti, grazie agli ottimi rapporti che si sono venuti a creare anche con i proprietari degli immobili di Corso Mazzini.

Il programma

Nel weekend prenatalizio, sabato 22 e domenica 23, Babbo Natale sarà ancora presente e disponibile a raccogliere le letterine di tutti i bimbi mentre il Corso si tingerà ancora di più dei toni e delle atmosfere natalizie con laboratori creativi ed esibizioni.

Sabato 22 dicembre nei locali “ex Capo Nord” (al civico 72) si terrà il laboratorio “Robottiamo” (adatto ai bimbi dai 5 anni in su), in cui si potrà imparare a costruire dei veri e propri robot motorizzati e sperimentare il “coding”, un’attività che stimola la curiosità e il pensiero computazionale in modo giocoso e divertente. Il laboratorio è stato reso possibile grazie alla disponibilità di Roberto Beligni di “Makerslab” e Dario Favati, de i “Righetti for Makers”.

Domenica 23 dicembre le favole e le storie saranno protagoniste dalle 16.30 alle 18.30 con le letture dei volontari di Nati per leggere (“ex Capo Nord” al civico 72).

Si apre invece, alle 15.30 per proseguire sino alle 18.30, sempre nei locali “ex Capo Nord” (al civico 72) “La bottega di Geppetto”, un laboratorio di costruzione di pupazzi, spettacolini di burattini e racconti di tante storie. In questo caso l’attività è stata resa possibile grazie all’adesione de “L’Atelier delle Figure / scuola per burattinai e cantastorie di Faenza”.

Prestigiosa e graditissima anche l’adesione al progetto del Coro Città di Forlì che, fresco del debutto col nuovo maestro Omar Brui al concerto di Natale in Comune, all’appello dei residenti ha risposto “presente”! Alle 17.00 sotto i portici di Corso Mazzini la formazione dei coristi esibirà in un piccolo concerto, percorrendo il repertorio e le sonorità tipiche del Natale.