Arrestato giovane di Modigliana

Continuano senza sosta le attività di contrasto e repressione del traffico di sostanze stupefacenti svolte dai Carabinieri della Compagnia di Forlì, nell’ambito del progetto “Scuole sicure”.

Nel pomeriggio di giovedì scorso, i militari di Modigliana, sotto il coordinamento della Compagnia di Forlì,

hanno individuato uno spacciatore già noto alle forze dell’ordine e dedito allo spaccio dopo l’orario scolastico, che si trovava sull’autobus di linea che trasportava gli studenti da Faenza a Modigliana, dopo l’orario scolastico. Ed effettivamente, durante il tragitto, il pusher ha ceduto ad un ragazzo minorenne gr. 2 di sostanza stupefacente del tipo “hashish”, ricevendo in cambio la somma di € 10.

 

Il blitz

Giunti a Modigliana è scattati il blitz e i militari hanno fermato lo spacciatore che è stato trovato in possesso della somma di denaro poco prima ricevuta dal minorenne, nonché ulteriori gr. 15 di sostanza stupefacente del tipo “hashish”. Nel corso del controllolo spacciatore ha provato a fuggire, disfacendosi della sostanza stupefacente, ma è stato prontamente bloccato dai militari. Il minorenne è stato trovato in possesso di gr. 2 della medesima sostanza stupefacente, che poco prima aveva acquistato.

Condotto presso gli uffici del comando, il pusher (19 anni di Modigliana disoccupato) è stato tratto in arresto per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti ed è anche stato deferito in stato di libertà poiché le investigazioni hanno consentito di accertare che l’attività di spaccio andava avanti da alcuni mesi.

Questa mattina, presso il Tribunale di Forlì, il Giudice per Le indagini preliminari ha convalidato l’arresto.