Uno si trovava in zona Fangacci, l’altro a Pretelle

Alle 10:00 di domenica 7 ottobre, è stato attivato il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico dal 118 di Ravenna per un escursionista disperso in Campigna, in  zona Fangacci. Il malcapitato, 72enne di Forlì, è stato ingannato dalla poca visibilità causa nebbia e ha perso l’orientamento. Si è subito attivata una prima squadra del Soccorso Alpino, che con l’aiuto della Centrale Operativa del CNSAS di Torino, tramite l’utilizzo del SMS Locator, è riuscita ad  individuare in pochissimo tempo il disperso, che si trovava in zona Capanne vecchie lungo il Satanasso. La squadra una volta raggiunto l’escursionista che era in buone condizioni di salute, ha provveduto a riaccompagnarlo al proprio veicolo.

 

Il Soccorso alpino è stato attivato anche alle ore 16.40 di lunedì 8 ottobre sempre dal 118 di Ravenna per un escursionista in difficoltà in zona Feltrelle nel comune di Bagno di Romagna. Un uomo di 53 anni di Ravenna aveva persol’orientamento finendo fuori dal sentiero, inoltrandosi in una zona molto impervia. Sono intervenute tre squadre di tecnici del Soccorso Alpino, che una volta individuato e raggiunto l’escursionista (circa le 19.30) , hanno dovuto procedere al rientro con molta cautela, montando molte corde fisse, a causa del terreno  impervio. Alle ore 23.00 le squadre hanno raggiunto la strada statale riportando l’escursionista, in  buone condizioni di salute, alla propria vettura.