Aveva dichiarato fasi dati personali

Le Volanti della Polizia di Stato, in forza all’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Forlì, hanno segnalato alla magistratura uno straniero del Gambia di 31 anni, in quanto resosi responsabile del reato di falsa dichiarazione sull’identità personale.

I fatti risalgono all’altro ieri, e sono stati accertati durante i quotidiani controlli che vengono svolti nelle zone maggiormente sensibili per quanto riguarda frequentazioni di soggetti con precedenti.

L’uomo faceva parte di un gruppo di giovani sottoposti a identificazione nella zona del parcheggio detto della Barcaccia, nei pressi dei musei San Domenico. Non aveva nessun documento al seguito, e ha dichiarato le generalità mostrando una tessera di iscrizione alla Caritas, dove viene assistito per i pasti.

Gli agenti hanno però deciso di approfondire la sua posizione, e lo hanno accompagnato in Questura dove a seguito delle procedure di identificazione mediante sottoposizione a rilievi segnaletici e dattiloscopici, è emerso che le sue generalità erano diverse, in particolare aveva fornito giorno e mese di nascita difformi rispetto quelli già noti all’Ufficio Immigrazione. Per questo motivo è stato denunciato alla Procura della Repubblica per il reato di falsa dichiarazione sull’identità personale.