“Grande successo, l’odio non può fermarci”

Si sono concluse lunedì le Feste de l’Unità sul territorio del PD forlivese. Da giugno a settembre 10 feste hanno animato quartieri e Comuni, portando sul territorio tanti ospiti della scena politica nazionale, tra i quali il segretario nazionale del Partito Democratico, Maurizio Martina, il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, e quello della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, il vicepresidente della Camera, Ettore Rosato, il capogruppo del PD alla Camera, Graziano Delrio, l’assessore regionale Emma Petitti, i deputati Roberto Giachetti, Debora Serracchiani e Maria Elena Boschi, il sindaco di Parma Federico Pizzarotti.

 

Tanti gli ospiti locali, tra cui sindaci, assessori, consiglieri regionali e il parlamentare Marco Di Maio. Diverse sono state le iniziative e i concerti rivolti ai giovani. Come da tradizione la cucina è stata tra le protagoniste, con la qualità che da sempre caratterizza il cibo alle Feste de L’Unità: in tantissimi hanno affollato i ristoranti. Come sempre il lavoro fondamentale dei volontari è stato al centro della macchina organizzativa e l’ impegno non è finito perché saremo anche alla Festa nazionale di Ravenna con i nostri volontari.

 

“La soddisfazione è sempre grande – esordisce il segretario territoriale del PD forlivese, valentina Ancarani –. In questo clima politico, dove l’odio viene seminato per tentare di scardinare i valori fondanti del nostro Partito, lo è ancora di più. La grande partecipazione alle Feste, il lavoro dei nostri instancabili volontari, i tanti giovani che si stanno riavvicinando al mondo della politica, ci fanno capire che abbiamo un fertile terreno da cui ripartire in vista dei prossimi appuntamenti politici. Ringrazio davvero chi si è impegnato per rendere possibile anche questa stagione delle Feste de l’Unità, che restano un fondamentale momento di incontro, riflessone e confronto per il PD”.