Arrestati per furto aggravato in concorso e porto di grimaldelli

Attorno alle ore 02.00 del 14 agosto 2018, un 29enne residente in provincia di Ragusa e un 33enne romeno senza fissa dimora, entrambi disoccupati e censurati, previa effrazione del portone d’ingresso, si introducevano all’interno di uno studio legale sito in questo corso Mazzini, dove rovistavano nei vari uffici e tentavano di aprire la cassaforte con un flessibile.

All’arrivo de carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Forlì, unitamente a quello della Stazione di Villafranca, i malfattori sono fuggiti sul tetto dell’edificio da dove, il romeno per evitare la cattura, si lanciava da un altezza 7 metri, riportando lesioni guaribili in cinquanta giorni, per traumi e fratture varie e ricoverato presso l’ospedale di Forlì e piantonato dai Carabinieri, mentre l’altro è stato arrestato e condotto in Caserma.

A seguito delle perquisizioni sono stati rinvenuti e sequestrati numerosi arnesi da scasso e la somma di € 20,00 asportata dagli uffici.

Nella mattinata del 14 agosto, il Tribunale di Forlì, ha convalidato gli arresti, disponendo per l’italiano il divieto di dimora nella Provincia di Forlì, invece per il rumeno, attese  le sue precarie condizioni di salute, non sono state disposte misure cautelari. Il tribunale, su richiesta dei difensori, ha concesso i termini a difesa per procedere nel merito.