Rispetto alle contravvenzioni già emesse Federconsumatori valuterà il ricorso a giudice di pace o al Prefetto

Si è svolto giovedì, a seguito della richiesta presentata dall’Associazione FederConsumatori Forlì – Cesena, l’incontro tra il Presidente dell’Associazione dei Consumatori Milad Jubran Basir  e il sindaco Davide Drei per affrontare la problematica collegata alla telecamera installata in corso Diaz angolo via Miller.

L’incontro ha avuto luogo in corso Diaz, per verificare in modo congiunto la situazione del varco che  per molti automobilisti è diventato una “trappola”. Il sindaco, accompagnato dal dirigente del servizio, ha assicurato la regolarità delle segnaletiche stradale dal punto di vista formale e da Codice della strada, senza però negare che il varco, rispetto gli altri tre presenti in città (Corso Mazzini, Corso Garibaldi e Corso della Repubblica) rappresenta un nodo critico per motivi logistici e come tale va affrontato per evitare problemi attuali e  futuri. 

Dopo un esame approfondito sul campo, si è convenuto di dedicare una segnaletica aggiuntiva che faciliti la comunicazione agli automobilisti che transitano in quel punto.

Per quanto riguarda le contravvenzione emesse da quelle telecamere l’Associazione Federconsumatori di Forlì-Cesena valuta casa per caso eventuale ricorso a Giudice di Pace e/o al Prefetto di Forlì–Cesena e comunque informa tutti i suoi utenti/assiociati che non lascirà nulla di intentato per risolvere in modo positivo questa vicenda.   

FederConsumatori Forlì-Cesena valuta in termini positivi la reazione e l’interessamento del sindaco auspicando una soluzione positiva del caso e ringrazia il primo cittadino per l’incontro.