Sul Rubicone intervento di salvataggio naufraghi con sub e zattere, gli studenti sperimentano l’accampamento di emergenza

Sarà un vero e proprio accampamento  di emergenza con simulazione di intervento e gestione  di un’ipotetica situazione di calamità, ma a gestirlo non ci saranno (solo) gli adulti ma i ragazzi della scuola media Giulio Cesare di Savignano. A conclusione del percorso “Sicuri si cresce”, infatti, il gruppo comunale di Protezione civile di Savignano coinvolge gli studenti, sabato 12 e domenica 13 maggio, in due giorni di “accampamento addestrativo” con montaggio delle tende, allestimento della cucina da campo e gestione della segreteria di emergenza.

Sabato mattina l’esperienza prenderà il via in riva al fiume Rubicone, dove la collaborazione tra Protezione civile e Centro soccorso sub “Zocca” Angeli Neri permetterà agli oltre 120 giovani corsisti di assistere a quattro tipologie di intervento in acqua: salvataggio di un naufrago caduto nel fiume, apertura e messa in acque della zattera di salvataggio, allestimento delle panne per controllare lo sversamento di liquidi oleosi (sostituiti da tappi di sughero) e intervento subacqueo.

 

 

Nel pomeriggio circa 70 studenti raggiungeranno gli spazi del centro sportivo “Seven sporting club” dove, insieme ai volontari della Protezione civile, si allestirà l’accampamento con le tende. In compagnia dei volontari della Croce Rossa i ragazzi si eserciteranno poi con la rianimazione Bls sul manichino già appresa negli incontri in classe. Alle 19.30 si cenerà insieme sotto il tendone, per poi trascorrere la serata insieme e coricarsi sulle brandine allestite in palestra. All’indomani alle 7 sveglia e alzabandiera, alle 8 colazione in gruppo, disallestimento del campo e altre esercitazioni fino al momento conclusivo dell’evento con saluto del sindaco, consegna dei diplomi e ringraziamenti.

“Sicuri si cresce” proseguirà poi anche nel prossimo anno scolastico con altri tre moduli formativi (Terra, Conoscenza e controllo del territorio e Aria), mentre in questo primo anno di debutto il progetto elaborato da Protezione civile e Istituto comprensivo ha affrontato con i ragazzi di seconda media le tematiche relative a Persone, Fuoco e Acqua. Lezioni teoriche in classe e esercitazioni pratiche si sono alternate grazie alla collaborazione con Croce Rossa e 118, Carabinieri, Polizia municipale, Vigili del fuoco, Guardia di finanza, Gruppo Protezione civile Cesena, Associazione Sub “Zocca” di Cesena, Avis.