L’intendo era di appropriarsi di due milioni di euro

Una coppia di forlivesi è accusata di aver tentato una truffa da più di due milioni di euro, che ha visto coinvolta come vittima anche una giovane bielorussa di 22 anni che era solita passare l’estate a Forlì grazie ai progetti di sostegno ai bambini di Chernobyl.

Oltre che di truffa, infatti, la coppia, che è stata arrestata, è accusata di maltrattamenti, circonvenzione di incapace e violenza sessuale.

 

Nel maggio del 2014 la ragazza rimase vittima di un grave incidente stradale mentre era in  bicicletta: a causa di questo le venne riconosciuta un’invalidità dell’80% e un danno che l’assicurazione aveva stimato in 2.120.000 euro. Secondo le indagini della Mobile la coppia di forlivesi si sarebbe impossessata della somma, senza avere alcun titolo su di essa, agendo col controllo della vita della ragazza. 

Le indagini della Squadra Mobile, coordinate dalla Procura di Forlì, hanno fatto luce sul piano  della coppia.