Trattamenti extra contro le zanzare tigre, maxischermi e obbligo di comunicazione per operatori economici e ospiti dei residenti

Fisionomia rinnovata per Piazza del Popolo e via Zeffirino Re in vista dell’arrivo di Papa Francesco.  Ora sia il Loggiato Comunale che il portico antistante sono ombreggiati dai nuovi tendaggi, tutti  di color rosso scuro, mentre in via Zeffirino Re sventolano allegri festoni di bandierine bianche e gialle inframmezzate da tricolori.

“Questo nuovo allestimento – ricorda il sindaco Paolo Lucchi – è stato individuato dal Comitato di accoglienza cittadina costituito alcuni mesi fa con le Associazioni di categoria per dare il benvenuto al Santo Padre, mentre della sua attuazione si è occupata Zona A, a cui va un particolare ringraziamento”.

In via Zeffirino Re stanno per essere montati anche due pannelli destinati a coprire le impalcature dei lavori in corso lungo la via. E proprio in relazione a questo intervento si è registrato un piccolo incidente: per installare i due pannelli, infatti, la ditta incaricata da Zona A ha realizzato, inopinatamente, alcuni buchi nelle colonne del porticato.  A risolvere il ‘pasticcio’, segnalato  da alcuni residenti e operatori,  sarà la stessa impresa che lo ha provocato e che si è impegnata a sistemare tutto.

 

Trattamenti extra contro le zanzare a ridosso della zona rossa per evitare rischi di contagio

Le aree del percorso papale e zone limitrofe saranno interessate. nella notte fra mercoledì 27 e giovedì 28 settembre, da uno speciale trattamento di disinfestazione con prodotto adulticida contro le zanzare.

Il provvedimento è stato deciso in vista del notevole flusso di persone atteso a Cesena domenica mattina, con l’obiettivo di ridurre drasticamente il rischio di diffusione dei virus che vengono trasmessi tramite le zanzare e che nei giorni scorsi hanno colpito varie zone d’Italia.

L’intervento sarà eseguito fra le ore 23.00 e le ore 4.00 da tecnici della ditta CILS. In questi giorni sono stati affissi e distribuiti nelle zone interessate i volantini con le  precauzioni da seguire  durante il trattamento: chiudere le finestre, ritirare i panni stesi, coprire i vegetali destinati al consumo umano, ecc.

 

Si montano i primi maxischermi ed entrano in vigore le prime modifiche alla sosta

Entrano in vigore le prime modifiche alla sosta previste per la visita del Papa. Dalle 8 di mercoledì 27 settembre fino al pomeriggio di domenica 1 ottobre, non sarà possibile parcheggiare in piazzale Bazzocchi (antistante la chiesa di San Domenico) e in piazza Almerici, dove cominceranno i lavori di installazione di due dei maxischermi previsti.

 

Ospiti dei residenti lungo il percorso

Si ricorda che i residenti delle aree interessate dalla visita del Papa che vorranno ospitare amici e parenti presso il proprio indirizzo, devono comunicarlo al Comune (che inoltrerà la comunicazione alla Questura) entro le 13 di sabato 30 settembre. Per farlo devono compilare il modulo pubblicato sul sito del Comune e consegnarlo oppure inviarlo, insieme alla fotocopia del proprio documento e di quello delle persone ospitate, allo Sportello Facile del Comune (e-mail: [email protected], fax: 0547/356547). Le persone potranno raggiungere le destinazioni richieste, compatibilmente con l’affollamento presente e comunque non oltre le ore 7.00 di domenica 1° ottobre.

Sempre entro le 13 di sabato anche gli operatori economici interessati dalla visita, dovranno comunicare la presenza loro e dei loro collaboratori.

Queste comunicazioni sono richieste per le seguenti strade: Viale Antonio Gramsci; Viale Giacomo Matteotti (nel tratto compreso fra l’incrocio con Viale A.Gramsci e Ponte Nuovo); Via Cesare Battisti; Via Fratelli Rosselli; Via Pio Battistini; Viale Jacopo Mazzoni (nel tratto compreso fra l’incrocio con Via P.Battistini e Piazza del Popolo); Piazza del Popolo; Via Zeffirino Re; Corso Giuseppe Mazzini; Piazza Giovanni Paolo Secondo; Via Carbonari; Piazza Edoardo Fabbri; Piazza Almerici.