Ritrovato la mattina seguente dall’elicottero dei Carabinieri e stabilizzato e trasportato dai tecnici e sanitari del Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico.

Intervento, nella mattina di mercoledì 19 Luglio, per i tecnici della Stazione Romagnola del Soccorso Alpino “Monte Falco”, attivati dai Carabinieri del Comando Stazione di Mercato Saraceno per una persona dispersa nell’appennino circostante.  L’uomo, un ottantottenne del posto, che viveva solo ma era molto conosciuto in paese, era infatti stato notato da alcuni testimoni allontanarsi dalla propria abitazione nella serata di martedì, ma non vi aveva fatto ritorno; tale comportamento ha fatto insospettire i vicini di casa, che si sono rivolti ai Carabinieri.

Gli uomini dell’Arma, dopo una prima serie di perlustrazioni già nella notte tra il 18 e il 19 Luglio, hanno ripreso le ricerche il mattino seguente, attivando anche due squadre -  entrambe con medico a bordo –  del Soccorso Alpino romagnolo. La ricerca ha avuto esito positivo intorno alle ore 13.00 di  Mercoledì quando, dopo circa un’ora e mezzo di sorvolo da parte di un elicottero AB-412 dei Carabinieri, è stato individuato l’uomo in un pendio  di prato e arbusti; immediatamente le squadre medicalizzate del SAER sono state fatte confluire sul posto e mentre i due medici del Soccorso Alpino hanno provveduto alla valutazione e stabilizzazione dell’uomo, gli altri tecnici hanno organizzato successivo trasporto fino all’ambulanza tramite barella portantina. Una volta affidato ai sanitari dell’ambulanza, l’anziano è stato trasportato all’Ospedale Bufalini di Cesena in stato confusionale e con un sospetto trauma cranico.