CESENA. La riorganizzazione dell’Area Vasta della sanità romagnola ha di certo complicato la faccenda che ha visto il decesso di  una donna che, alcuni giorni fa, è stata ricoverata a Cesena per un intervento chirurgico.

Sulle prime, nel post-operatorio, sembrava andasse tutto bene. Poi, ad un certo punto, le complicazioni cardiache. La donna sarebbe dovuta essere spostata al reparto di cardiologia, che però, dopo le 14, è chiusa. Per la degente si è, quindi, deciso il ricovero d’urgenza a Forlì. Peccato che il tempo intercorso tra l’ospedale Bufalini e il nosocomio Pierantoni per il trasporto in ambulanza è stato troppo lungo per la signora, che è spirata sull’ambulanza che la stava portando a Forlì.

 

(Michele Dori)