Mercato Saraceno, Pieve di Montesorbo, ph Michela Ghetti

Sabato 1 e domenica 2 giugno

Le pievi e le chiese di Mercato Saraceno tornano ad aprirsi al grande pubblico nell’ambito delle visite organizzate dalla DMC dei Percorsi del Savio, sulla base di quanto previsto dall’accordo intercorso tra la Diocesi, il Comune e l’Unione dei Comuni Valle del Savio. Appassionati, turisti e curiosi potranno così visitare, gratuitamente, le antiche chiese del territorio, alcune delle quali chiuse da anni. Quello delle pievi di Mercato Saraceno si snoda come un vero e proprio percorso di visita che tocca questi pregevoli scrigni d’arte sacra e di storia, testimoni della devozione della popolazione locale.

Tre le chiese aperte sabato 1° giugno. La pieve dei Santi Cosma e Damiano, la più antica dimora spirituale della vallata, costruita sulle rovine di un tempio pagano del I secolo, aspetterà i visitatori dalle ore 10:00 alle 13:00.

La chiesa di Santa Maria Nuova, in piazza Mazzini, nel centro di Mercato Saraceno, risalente al XIV secolo, il fulcro della vita del paese, si potrà visitare dalle 14:00 alle 16:00. Infine, la chiesetta della Madonna della Vita, oggi adibita a museo, con arredi sacri, dipinti, mosaici, sculture, suppellettili liturgiche e tessuti, databili dal XVI al XX secolo, sarà aperta dalle 16:00 alle 18:00.

Domenica 2 giugno saranno invece aperte la pieve di Monte Sorbo e la chiesa di Sant’Andrea Apostolo. La prima, risalente al VIII secolo, faro della cristianità del territorio e rifugio per tutti i fedeli fin dal X secolo grazie al suo hospitale. Sarà aperta dalle 10:00 alle 13:00. La seconda, posta nella suggestiva località di Monte Sasso, tipica piccola chiesa di campagna, affacciata sulla piazzetta e circondata da un borghetto di case, aprirà dalle 14:00 alle 18:00.

Per maggiori informazioni è possibile contattare l’Ufficio Turistico IAT Cesena telefonando allo 0547 356327 oppure scrivendo a info@ipercorsidelsavio.it.