“Rimarrà attiva anche dopo la chiusura della Grande Esposizione”

Uno dei principali obiettivi del Centro Diego Fabbri è la formazione delle giovani generazioni al teatro e più in generale ai linguaggi della cultura e dello spettacolo, in linea con il pensiero del noto drammaturgo forlivese da cui prende il nome.

È proprio con questo intento, in uno dei momenti più difficili per la scuola e per la cultura a causa dell’emergenza sanitaria, che lo scorso maggio è nata la speciale piattaforma www.visitadidatticaulisse.com dedicata alla mostra “Ulisse. L’arte e il Mito” ospitata ai Musei San Domenico di Forlì. Tale piattaforma è rivolta agli alunni degli istituti scolastici primari e secondari di primo grado con lo scopo di permettere la visita, seppur virtuale, alle classi a cui non è stata possibile una visita didattica in presenza ma anche per far conoscere oltre i confini cittadini e regionali una delle meraviglie culturali di Forlì.

La piattaforma, elaborata durante le settimane di lockdown nazionale, è nata in stretta collaborazione con la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, proprio per fornire ai docenti delle linee guida creative ed interdisciplinari, attivando un nuovo approccio alla fruizione delle esposizioni, sia dal punto di vista virtuale che di diretta visita alle sedi museali.
Le pillole d’arte sono state pensate al fine di integrare la mostra con la didattica scolastica: da epica ad aritmetica, passando per musica, geografia e storia. Questa sintesi del percorso ha l’obiettivo di essere soprattutto inclusiva, permettendo ad ogni alunno di comprendere il significato delle opere esposte alla mostra e darne una visione completa attraverso le immagini animate e le parole evidenziate.

Giunti ormai al termine dell’esposizione ai Musei San Domenico la piattaforma sta continuando a riscuotere molto interesse e un continuo aumento dei contatti e visualizzazioni. Sono infatti oltre 4.500 i docenti che hanno utilizzato la piattaforma, per un totale di sessioni (visite guidate per ogni classe) che si avvicina alle 8.000. Un successo che oltre alle vicine città di Forlì, Ravenna, Rimini e Bologna, varca i confini regionali e nazionali fino a raggiungere Istituti Scolastici di Milano, Roma, Napoli, Firenze ed arrivando anche nelle isole di Sicilia e Sardegna.

Oltre alla realizzazione della piattaforma, il Centro Diego Fabbri si è reso disponibile ad illustrare ai docenti interessati le modalità di utilizzo della stessa. Inoltre, su richiesta del corpo docente, ha organizzato speciali visite coinvolgendo guide professioniste che, collegandosi direttamente con le classi, hanno supportato il percorso virtuale approfondendo alcune tematiche e rispondendo alle curiosità degli alunni. Sono state realizzate circa 50 visite guidate con questi requisiti.

Per tutte le scuole che desiderassero vivere l’esperienza di questa speciale visita didattica è possibile collegarsi al sito e scrivere a [email protected], per organizzare una visita didattica con il supporto tecnico del Centro Diego Fabbri.