Sono interessati gli scali di Cattolica, Cesenatico, Comacchio, Goro e Rimini

Centocinquantamila euro di fondi regionali per sostenere le attività di pulizia e di illuminazione sostenute nel 2023 da parte dei porti regionali dei Comuni di Cattolica, Cesenatico, Comacchio, Goro e Rimini. I 150.000 euro verranno così ripartiti: oltre 34.000 a Cattolica, quasi 30.000 euro a Cesenatico, quasi 19.000 euro a Porto Garibaldi (Comacchio), 1.800 euro a Goro e quasi 65.800 euro a Rimini.

La commissione Territorio e Ambiente presieduta da Stefano Caliandro ha approvato la delibera proposta dalla giunta per il riparto delle risorse regionali 2024 destinate al sostegno di alcune delle attività dei porti regionali. A presentare la proposta è l’assessore ai Trasporti Andrea Corsini. “Dal 2019 al 24 la Regione ha destinato ai porti oltre 10 milioni di euro, di cui 6 milioni ai Comuni per interventi strutturali e oltre 4 milioni per i dragaggi: come si vede la Regione si è spesa per i porti”, spiega Corsini.

“Anche in questo caso la Regione rimborsa solo il 50% delle spese, benché la legge regionale prevederebbe un rimborso totale e la risposta che mi date sempre ‘Ma noi diamo anche altre risorse’ non regge: o si cambia la legge o si rimborsa il 100%. Per questo quest’anno voterò contro: gli altri anni mi astenevo perché speravo che le cose cambiassero, questa volta prendo atto e voto contro”, spiega Michele Facci (Gruppo Indipendente).

“I risultati ottenuti e le risposta date sono al momento soddisfacenti”, replica Nadia Rossi (Pd).