(shutterstock.com)

Bike Sharing: in arrivo tre nuove postazioni che vanno ad aggiungersi alle 10 già presenti in città

In casa FMI, Forlì Multiservizi Integrati, il dato del primo trimestre 2024 sull’utilizzo del bike sharing, le biciclette che si possono prendere gratuitamente a prestito per i propri spostamenti in città, ha fatto registrare un balzo in avanti di oltre il 65% rispetto ai primi tre mesi del 2023. A gennaio 2023, gli sganci erano stati 674, mentre nello stesso mese del 2024 sono stati 823; più che raddoppiato il dato di febbraio: 438 nel 2023, 1.005 nel 2024; considerevole l’aumento anche a marzo in cui si è passati dai 637 sganci del 2023 ai 1.088 del 2024. Calcolatrice alla mano, significa che dal totale di 1.749 sganci registrati da gennaio a marzo 2023, si è passati ai 2.916 sganci totalizzati nei primi tre mesi del 2024. È un incremento di oltre il 65%. Già il 2023 si era chiuso con un netto incremento, più 25%, nell’utilizzo del bike sharing rispetto al 2022, ma il dato del primo trimestre 2024 fa presagire un netto ulteriore miglioramento anche per l’intero anno 2024.

Entro metà maggio, inoltre, FMI in accordo con il Comune di Forlì, andrà a realizzare tre nuove postazioni da cui sarà possibile sganciare le bici h24. Due postazioni andranno a prendere il posto dei Punti Bike sharing con orari limitati, sperimentati negli ultimi sei mesi, presso il parcheggio a due piani di via Lombardini, e presso il parcheggio lunga sosta di via Manzoni. La terza postazione sarà installata nuovamente presso l’Ospedale Morgagni-Pierantoni, dopo che era stata smantellata in accordo con l’Ausl, per esigenze tecniche durante gli anni della pandemia.

L’amministratore unico di FMI, Vincenzo Bongiorno, commenta: “E’ un ottimo risultato quello ottenuto da FMI, per nulla scontato, di cui ringrazio tutto il personale. È il frutto di un lavoro che stiamo portando avanti da tempo con perseveranza, anche cercando collaborazioni nei mesi scorsi con il Campus universitario e coinvolgendo gli studenti universitari, anche quelli ospiti del Collegio universitario salesiano. Nel dato generale positivo è compreso anche l’utilizzo delle biciclette dotate di seggiolino per i bimbi che ad inizio 2023 non erano presenti: 143 sganci nei primi tre mesi del 2024”. Bongiorno, inoltre, osserva: “Il dato credo possa migliorare ulteriormente nel tempo, anche perché accedere al bike sharing gratuito è oggi più facile ed ecologico scaricando l’apposita app anche dal sito www.fmi.fc.it senza la necessità di recarsi presso lo sportello di via Lombardini per ritirare la tesserina plastificata”. L’amministratore unico di FMI poi aggiunge: “Le nuove postazioni pensiamo faranno registrare un buon utilizzo, poiché due sono presso parcheggi da cui si può prendere la bici dopo aver lasciato in sosta la propria auto e una è presso l’Ospedale, collegato con il centro dalla pista ciclabile di viale dell’Appennino.

Il notevole incremento nell’utilizzo del bike sharing, servizio che gestiamo per conto e in accordo con il Comune, ci conferma che davvero Forlì è una città a misura di bicicletta, certamente agevolata nel suo utilizzo dal notevole incremento negli ultimi anni dei percorsi ciclabili realizzati”. La presenza del bike sharing a Forlì rientra nel più ampio progetto regionale “Mi muovo in bici”. Per informazioni ci si può rivolgere allo sportello Mobilità di FMI, in via Lombardini 2 (telefono 05431718100; posta elettronica info@fmi.fc.it) aperto dal lunedì al sabato dalle 7:45 alle 13 e con orario continuato fino alle 18 nelle giornate di martedì e giovedì.