Foto di repertorio. Fonte: Comune di Cesenatico

Si comincia sabato 12 giugno alla spiaggia libera delle Tamerici di Valverde

Legambiente Forlì-Cesena chiama e il Comune di Cesenatico risponde, sta per partire l’edizione 2021 di “Spiagge Pulite”, un’occasione per rimboccarsi le maniche e liberare dai rifiuti le spiagge libere di Cesenatico. Legambiente, Amministrazione e cittadini possono fare squadra con lo scopo di salvaguardare la pulizia delle spiagge della città, parte importante e fondamentale di tutta la Riviera. Pinze, retini e molta voglia di darsi da fare, rispettando sempre le regole del distanziamento sociale, saranno gli ingredienti di tutti gli appuntamenti. Si comincia sabato prossimo, il 12 giugno, dalla Spiaggia delle Tamerici di Valverde, il ritrovo è fissato alle ore 10.

Le altre date confermate per l’edizione 2021 di “Spiagge Pulite” sono tre: sabato 17 luglio nella spiaggia libera di Ponente, sabato 7 agosto nella spiaggia libera adiacente a Piazza Costa e per finire sabato 11 settembre nella spiaggia libera dei Diamanti. I volontari di Legambiente Forlì-Cesena forniranno tutto il necessario a chi vorrà impegnarsi nella raccolta dei rifiuti che si ritrovano sulla spiaggia, cercando di operare nel miglior modo possibile.

L’Amministrazione Comunale ha tra i suoi obiettivi quello di sensibilizzare e coinvolgere cittadini e turisti sulle tematiche ambientali, con un’attenzione particolare alla gestione dei rifiuti. Questa iniziativa rappresenta da tempo un’occasione di elevata valenza ambientale, sociale e culturale per l’esempio che fornisce in tema di valori morali ed etici. “Spiagge Pulite” agisce sì nel presente, pulendo materialmente la spiaggia, ma mira a sviluppare senso di responsabilità e tutela per l’ambiente, aumentando il rispetto per il proprio territorio.

Le regole

Anche in questa edizione bisognerà ovviamente rispettare tutte le regole di distanziamento. Le pinze e i retini forniti da Legambiente saranno tutti igienizzati e per partecipare sarà obbligatorio indossare guanti e mascherina. All’ingresso sarà compilato un registro con nomi, cognomi e recapiti di ognuno per eventuale tracciamento di ogni partecipante.

Le parole del Sindaco Matteo Gozzoli, dell’Assessore Valentina Montalti e del Presidente Circolo Legambiente Forlì-Cesena

“La spiaggia libera è uno dei patrimoni più importanti di Cesenatico e la tutela di questo spazio rientra all’interno di una logica di tutela dell’ambiente e del territorio. Il lavoro di Legambiente è fondamentale e ci aiuta, – una volta di più – a mettere in contatto obiettivi dell’Amministrazione, esigenze del territorio e impegno dei cittadini. “Spiagge pulite” è un’iniziativa a cui siamo affezionati e anche un ottimo biglietto da visita per presentate Cesenatico”, le parole del Sindaco Matteo Gozzoli.

“Impegnarsi concretamente e sul campo è sempre il modo migliore e più costruttivo per curare qualcosa a cui siamo legati: i sabati in spiaggia con Legambiente sono un appuntamento fisso delle nostre estati, un appuntamento sicuro ma da non dare mai per scontato. Ci sarò e ci saremo, e spero che tanti cittadini vengano con noi per queste giornate di riflessione e anche di festa ”, il commento dell’Assessore all’Ambiente Valentina Montalti.

“Oltre la metà dei rifiuti raggiunge le spiagge perché non viene gestito correttamente a terra, la restante parte viene abbandonata o proviene dalla cattiva abitudine di usare il wc come una pattumiera. Sul podio dei rifiuti trovati sulla sabbia ci sono frammenti di plastica, anelli e tappi di plastica e purtroppo ancora oggi il cotton fioc”, il commento di Francesco Occhipinti, presidente del Circolo Legambiente Forlì-Cesena