Il Presidente di Atlantide, Massimo Gottifredi: “Con Francesco abbiamo anche tante idee di collaborazione, da giochi che stiamo progettando insieme, da utilizzare nei musei, a esperienze condotte da lui sui nostri territori. Siamo solo all’inizio!”

Si è appena conclusa la visita in Romagna del giovane divulgatore scientifico Francesco Barberini, che da quest’anno è testimonial del circuito AmaParco di Atlantide, una rete di oltre venti musei e parchi tematici dove scoprire il territorio e trascorrere qualche ora tra natura e cultura.

Aspirante ornitologo, classe 2007, anche Alfiere della Repubblica, Francesco Barberini è già un volto noto di molti programmi televisivi di divulgazione scientifica, pur così giovane, e conta al suo attivo ben 5 libri che parlano degli antenati degli uccelli, i dinosauri, sua grande passione. Ornitologia, evoluzione degli esseri viventi in relazione agli ambienti in cui vivono, rispetto della natura sono solo alcuni dei temi con cui Francesco coinvolge i suoi ascoltatori, trasmettendo grande passione e un forte interesse verso il futuro del Pianeta.

“Ricordiamoci che in natura non vince il più terrificante o il più forte ma vince chi si sa adattare meglio, chi velocemente riesce a trovare nuovi ambienti e nuovi mestieri negli ecosistemi” sottolinea Francesco Barberini.

Così come Greta, Francesco è la testimonianza che i giovani possono fare la differenza, sensibilizzando bambini e adulti verso la tutela e il rispetto del Pianeta. La natura è complessa ed è complesso parlarne in modo corretto, raccontare le dinamiche che la rappresentano. Da questo l’importanza della divulgazione scientifica, di cui Atlantide si occupa da oltre 30 anni, facendo educazione ambientale nelle scuole e sensibilizzando verso la sostenibilità, gli obiettivi dell’Agenda 2030 e l’importanza di preservare gli ambienti.

La grande passione che muove Francesco è quindi anche quella che Atlantide, nei parchi AmaParco, vuole far scoprire o riscoprire alle persone verso l’ambiente, la natura, il Pianeta.

“Siamo felici e onorati di aver conosciuto Francesco Barberini e di averlo come testimonial del circuito AmaParco, è bravissimo e speriamo che possa essere un esempio per tanti giovani, un’ispirazione da prendere per la grande passione che lo contraddistingue.” aggiunge Massimo Gottifredi Presidente di Atlantide “Con Francesco abbiamo anche tante idee di collaborazione, da giochi che stiamo progettando insieme, da utilizzare nei musei, a esperienze condotte da lui sui nostri territori. Siamo solo all’inizio!”

Il tour di Francesco è partito da Ravenna, dal Museo NatuRa di Sant’Alberto, per andare alla scoperta del Parco del Delta del Po ravennate e trascorrere alcune giornate facendo birdwatching e segnalando gli avvistamenti. L’argine del fiume Reno, la Penisola di Boscoforte, Punte Alberete, la Pineta di San Vitale e la Piallassa sono state le tappe del viaggio a Ravenna del giovane Barberini, esplorate a piedi e in bici con l’accompagnamento delle guide di Atlantide.

Nel fine settimana il tour è proseguito nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, a Ridracoli, per scoprire Idro e la diga. L’acqua è la vera protagonista di questo ecomuseo, con una sezione dedicata al risparmio idrico, ma nelle sue sale è possibile approfondire anche altri temi legati all’evoluzione degli esseri viventi e alla fauna del Parco.

Durante l’estate il circuito AmaParco di Atlantide ospiterà nuovamente Francesco Barberini organizzando eventi ed escursioni che lo vedranno protagonista e guida d’eccezione.