L’Assessora Cristina Mazzoni: “I cambiamenti climatici sono la più grande sfida del futuro e uno dei temi più rilevanti del pug”

Giovedì 28 gennaio, dalle 18 alle 20, si terrà il terzo laboratorio online del Piano Urbanistico Generale di Cesena-Montiano con un incontro dedicato agli spazi pubblici e alle loro relazioni con l’ambiente e il clima. “I cambiamenti climatici sono la più grande sfida del futuro per le città e i territori più antropizzati – commenta l’Assessora alla Programmazione e Attuazione urbanistica Cristina Mazzoni – una delle sfide più importanti del PUG e della strategia per la qualità urbana ed ecologico-ambientale che dobbiamo costruire e condividere con la comunità. Nelle aree urbane infatti gli impatti del clima che cambia sono notevoli e riguardano quelli sociali e sanitari – che incidono sulla popolazione più fragile, soprattutto anziani, malati e bambini – ai danni ambientali ed economici – che impattano su spazi, infrastrutture ed edifici, pubblici e privati.

Per affrontare questi temi dobbiamo riportare la natura in città e intervenire con azioni di mitigazione e adattamento climatico. Ad esempio, nella città pubblica è necessario accrescere la qualità ambientale e la resilienza dei nostri spazi pubblici, rendendo le piazze, le strade, i parcheggi e i parchi più vegetati e più permeabili affinché siano capaci di rispondere alle ondate di calore e alle piogge intense. Analogamente con i cittadini, i professionisti e le imprese dobbiamo intervenire insieme liberando il suolo, aumentando la presenza del verde delle aree private, ad esempio con azioni di de-pavimentazione per aumentare i suoli permeabili, ma anche prevedere misure per la qualità del costruito che abbassino i consumi energetici di edifici e abitazioni”.

“Inoltre – prosegue Mazzoni – è importante ora attivarsi per ridurre le fonti inquinanti e i gas climalteranti.Ciò comporta un cambio radicale dei nostri stili di vita che già è emerso dagli incontri del PUMS: dobbiamo consumare meno combustibili fossili, per il riscaldamento delle nostre case, per far produrre le nostre imprese, ma anche per muoverci, uomini e merci”.

Su queste basi, l’incontro di giovedì 28 gennaio sarà costituito da due momenti. Nella prima fase è previsto un focus sui fenomeni del clima che cambia, gli impatti sulle città e il ruolo delle infrastrutture verdi urbane con un contributo di Arpae Emilia-Romagna. A questo momento seguirà un intervento dell’Ufficio di Piano sulla qualità degli spazi pubblici urbani e sulle analisi del quadro conoscitivo sul tema del clima che cambia. La seconda fase dei lavori sarà dedicata ai cittadini che potranno condividere come vivono questi fenomeni e quali misure di mitigazione e adattamento ritengono più efficaci.

Come si partecipa ai laboratori tematici del PUG? Per iscrizioni basta compilare il format a questo link: https://bit.ly/laboratoriPUG

Al fine di garantire un’efficace interazione ogni laboratorio prevede massimo 30 partecipanti. Gli incontri si svolgeranno in videoconferenza sulla piattaforma Zoom Meeting. Per partecipare è necessario avere un computer con connessione veloce e cuffie o casse, oppure disporre di uno smartphone. Ai partecipanti confermati saranno inviati il link e le istruzioni per accedere alla videoconferenza.