La campagna quest’anno amplierà il suo raggio d’azione per ripulire anche spiagge e sponde dei fiumi

Anche quest’anno ritorna “Puliamo il mondo”, il tradizionale appuntamento nazionale organizzato da Legambiente e in programma da domani, venerdì 25, fino a domenica 27 settembre. Il Comune di Cesena aderisce alla prima grande iniziativa di volontariato ambientale in programma nell’Italia post coronavirus e invita tutti i cittadini a prendere parte alla tre giorni green pensata a tutela dell’ambiente e delle città che abitiamo. Armati di guanti e sacchetti i cesenati nei giorni che precedono l’iniziativa e nel corso del fine settimana indicato potranno recarsi nei parchi cittadini e in altri spazi pubblici per svolgere un’attività di pulizia straordinaria. Questo spirito e questa voglia di “rimboccarsi le maniche” caratterizza questa particolare edizione di “Puliamo il Mondo”, che promuove azioni di cittadinanza attiva a tutela della città in cui viviamo.

Il Comune invita tutti coloro che prenderanno parte all’iniziativa a compilare un modulo reperibile sulla homepage del sito dell’Ente o presso i banchetti Legambiente presenti in diversi punti della città nel corso del fine settimana, con il quale potranno dar conto della propria attività indicando l’area verde o la via in cui hanno operato e precisando il quantitativo raccolto e poi conferito.

Novità di questa edizione 2020 inoltre saranno anche i luoghi che i volontari andranno a ripulire. Oltre ai tradizionali spazi urbani – piazze, strade, vie, aree verdi, giardini – la campagna quest’anno amplierà il suo raggio d’azione per ripulire anche spiagge e sponde dei fiumi con un focus speciale dedicato, per evidenziare come la grande emergenza dei rifiuti in mare dipende dalle nostre abitudini e modelli di produzione e consumo sulla terraferma.

In più, sabato 26 settembre “Puliamo il mondo” è prevista l’iniziativa “Aiutaci a pulire Cesena”, organizzata da Gelaterie Leoni, insieme a Legambiente, con la collaborazione dei quartieri Oltresavio, Cervese Nord e Ravennate e del Comitato Diegaro. Dalle 15 alle 18 tutti coloro che lo vorranno, muniti di apposita pettorina e accompagnati dai volontari Legambiente, opereranno in parchi o altre aree ritenute ‘sensibili’. A fine esperienza tutti i bambini e le bambini riceveranno un attestato di gratitudine. Durante la mattinata, invece, con i volontari di Legambiente, gli alunni di alcune classi della scuola primaria di Ronta si dedicheranno alla pulizia di aree ritenute sensibili dal Quartiere Ravennate.