Il corpo di un uomo è stato ritrovato dal bagnino di salvataggio

Terribile scoperta quest’oggi nei pressi della foce del canale che separa Lido di Savio da Milano Marittima. Poco dopo mezzogiorno, infatti, il bagnino di salvataggio nel compiere il giro di routine ha visto un corpo affiorare dall’acqua nei pressi degli scogli, all’altezza del bagno 345. L’uomo è risultato poi essere un forlivese, scomparso venerdì scorso e di cui i familiari ne avevano denunciato l’allontanamento volontario.

Sul posto sono immediatamente giunti gli operatori del 118 con un’ambulanza, i Vigili del Fuoco per il recupero del corpo, i Carabinieri e la Capitaneria di Porto.

L’ispezione cadaverica fatta dal medico legale ha sentenziato che il corpo dell’uomo si trovava in acqua da circa 3-4 giorni al momento del ritrovamento. Le condizioni del cadavere – data la prolungata immersione in acqua – non sono chiaramente ottimali per leggere tutti gli elementi, ma a quanto pare non presenterebbe segni di violenza. Il corpo si presentava nudo, ma non è escluso che l’uomo indossasse un costume o un pantaloncino leggero al momento della scomparsa.