Fonte: Ufficio Stampa Agenzia Prima Pagina

Alle ore 15.30 partirà da piazza Garibaldi

Sabato 21 ottobre, alle ore 15.30 partirà da piazza Garibaldi la Staffetta della Memoria, una pedalata fino al cippo di via Palazzola, per ricordare le vittime dello spezzonamento del 21 ottobre 1944.

Con il termine “spezzonamento” si indica un bombardamento che veniva effettuato impiegando gli ‘spezzoni’, cioè ordigni costituiti da un pezzo di tubo di ferro, ghisa o acciaio riempito con materiale esplosivo e munito di miccia, una bomba di basso costo e facile produzione che venne impiegata da entrambi i fronti durante la Seconda Guerra Mondiale. Il 21 ottobre 1944, uno spezzonamento effettuato da un aereo alleato nelle campagne di Sant’Andrea, abbatté un’abitazione e causò la morte di sei persone a pochi giorni dalla liberazione di Forlimpopoli.

A 79 anni da quell’evento e col pensiero rivolto a tutte le vittime civili dei conflitti in atto, si terrà la pedalata che, partendo dal centro di Forlimpopoli, raggiungerà il cippo posto lì dove sorgeva l’abitazione distrutta, per una azione di memoria collettiva. Interverrà con alcune riflessioni sull’esercizio della pace Raffaele Barbiero, del Centro per la Pace “Annalena Tonelli” di Forlì.

La Staffetta della Memoria prevede, dopo la partenza da piazza Garibaldi, di percorrere via Costa, viale Roma, via Sant’Andrea, Via Palazzola fino a via Cappona Palazzola.

L’iniziativa è promossa dalla sezione di Forlimpopoli di Anpi insieme all’associazione Barcobaleno, a Libera – presidio “G. Letizia” di Forlimpopoli, “Dare futuro alla memoria” – Comitato per la difesa e la divulgazione dei valori della Resistenza, Associazione Mazziniana Italiana – Sezione “Corrado Matteucci” di Forlimpopoli, con la collaborazione del Centro Pace “Annalena Tonelli” di Forlì. Per informazioni: Sezione ANPI Forlimpopoli – 347448698 – anpiforlimpopoli@gmail.com