foto di repertorio shutterstock

Sul territorio cittadino sono distribuite 21 aree di sgambatura cani

La salute e il benessere degli animali d’affezione sono sempre di più al centro delle politiche e degli interventi del Comune di Forlì. Sul territorio cittadino sono distribuite 21 aree di sgambatura cani, di cui circa la metà realizzate dall’attuale amministrazione. “Dopo la realizzazione di 9 aree di sgambatura cani e un investimento di 220 mila €, l’amministrazione ha progettato e messo in cantiere 4 ulteriori spazi recintati per favorire il gioco e la corsa dei nostri amici a quattro zampe. I nuovi sgambatoi, finanziati con 80 mila € di risorse comunali, verranno realizzati a San Martino in Strada, nel parco Glauco Fiorini, a Roncadello, nell’area verde di via A. Pasqualini, nel quartiere di Pievequinta presso il parco Tobia Aldini e al parco della Pace, dove l’attuale area di sgambatura verrà spostata in una zona limitrofa per lavori di riqualificazione.”

A fare il punto sui servizi messi a disposizione dal Comune per favorire un corretto stile di vita dei cani è l’assessore Giuseppe Petetta, che sottolinea anche il grande lavoro di “manutenzione effettuato negli ultimi 5 anni dai nostri servizi, con la sostituzione parziale o totale della rete metallica degli sgambatoi e altri interventi manutentivi importanti volti a rendere sicure e fruibili queste aree.”

Nell’ambito di una corretta informazione sul tema del benessere animale, torna con il patrocinio del Comune di Forlì “Città a 4 zampe”, una piccola guida dedicata al rapporto uomo-animale. “La guida, in distribuzione gratuitamente a partire dalla prossima primavera, vuole essere una bussola per migliorare la qualità della vita e le relazioni con i nostri amici animali” – conclude Petetta – “sfogliandola, si potranno trovare informazioni di pubblica utilità rivolte al cittadino orientate a una corretta cura degli animali domestici, all’educazione e alle competenze comportamentali.”