(Foto Shutterstock.com)

La palestra di proprietà comunale, resa inagibile dopo l’alluvione di maggio, destinataria di un contributo straordinario di 250 mila euro derivante dalla raccolta fondi da Cinecittà per la ricostruzione in Romagna

Con l’approvazione del progetto esecutivo, possono prendere il via i lavori di ripristino del Polisportivo Giulianini, la palestra di proprietà comunale resa inagibile dopo l’alluvione di maggio e destinataria di un contributo straordinario di 250 mila euro derivante dalla raccolta fondi da Cinecittà per la ricostruzione in Romagna.

“L’approvazione della delibera di Giunta contenente il progetto esecutivo ci permette di avviare i lavori il prima possibile, così da garantire la piena funzionalità dell’impianto e renderlo nuovamente disponibile per studenti e associazioni sportive” – dichiarano il vicesindaco Daniele Mezzacapo e l’assessore Vittorio Cicognani.

L’alluvione ha infatti colpito con particolare intensità anche i quartieri di Villafranca e San Martino in Villafranca. La palestra, il bar, il bagno pubblico, gli spogliatoi e i sottoservizi del polisportivo A. Giulianini sono stati invasi da acqua e fango, rendendone impossibile l’utilizzo.

“Per ripristinare la completa funzionalità del complesso edilizio sono necessari una serie di interventi importanti che comprendono opere di natura edile, lavori di verifica, riparazione e sostituzione di apparati termo idraulici ed elettrici, nonché interventi di sostituzione e rifacimento di attrezzature sportive e pavimentazioni” – aggiungono gli assessori.
“Entrando nel dettaglio, nel fabbricato adibito a palestra e negli spogliatoi è previsto il rifacimento degli intonaci e delle tinteggiature. L’intervento prevede inoltre la fornitura e posa di una nuova pavimentazione sportiva in PVC in sostituzione di quella precedente in legno, gravemente danneggiata dall’alluvione. Relativamente all’impianto elettrico, oltre al ripristino di quello esistente verrà eseguito l’efficientamento dell’illuminazione della palestra, con l’implementazione del livello di illuminamento per lo svolgimento di manifestazioni sportive. Dal punto di vista termoidraulico, è prevista la sostituzione dei ventilconvettori a servizio dei locali accessori. Da ultimo, ma non per importanza, verranno rifatti completamente i servizi igienici esterni, con il ripristino delle superfici murarie, la sostituzione degli infissi danneggiati e la sostituzione di tutti i sanitari e componenti.”