Ufficio Stampa Comune di Forlì

“Numerose sono state le tematiche poste in evidenza dai rappresentanti dei quartieri e recepite dagli Assessori comunali”

Si è svolta lunedì scorso presso il circo di Bussecchio in via Cerchia la terza tappa del ciclo di incontri promosso dall’Amministrazione comunale di Forlì con i Comitati Territoriali dei Quartieri (CTQ) per l’illustrazione del Bilancio partecipativo. Erano presenti all’incontro, oltre al sindaco Zattini e a tutti gli Assessori, i coordinatori dei Comitati di Quartiere “Spazzoli-Campo di Marte”, “Musicisti-Grandi Italiani”, “Ronco” e “Busecchio”.

Dopo l’intervento dell’Assessore Cintorino che ha ribadito “l’importanza di questi incontri incentrati sul dialogo e la cooperazione tra chi vive e raccoglie le istanze del quartiere e chi amministra”, hanno preso la parola a rotazione Samantha Servadei, coordinatrice del CTQ 6, il più esteso del forlivese per numero di abitanti, Renzo Camprini, coordinatore del comitato “Bussecchio”, Giuliano Margheritini coordinatore del comitato “Musicisti-Grandi Italiani” e Antonio Fantini, coordinatore del comitato “Spazzoli”.

Numerose sono state le tematiche poste in evidenza dai rappresentanti dei quartieri e recepite dagli Assessori comunali. Si è parlato di sicurezza sulle strade, attraversamenti pedonali protetti, piste ciclabili, viabilità e aree verdi. È inoltre emersa da più parti la questione della ridefinizione dei confini di alcuni quartieri, così come l’importanza di ragionare in maniera concreta sul recupero dell’ex centro musicale di via Dragoni per avviare attività ed eventi di natura aggregativa. Il sistema delle rotatorie è stato oggetto di un’approfondita riflessione da parte dei coordinatori di quartiere. Tra gli argomenti trattati anche le note problematiche di via Piancastelli, il progetto di riqualificazione del Ronco Lido, il decoro e la sicurezza dell’area ex Mangelli e la realizzazione della nuova scuola media Benedetto Croce, esclusa dai finanziamenti del PNRR ma in cima alle priorità dell’Amministrazione.