(Fonte: Comune di Forlì) Foto di repertorio

Il Vicesindaco Daniele Mezzacapo: “Un nuovo passo avanti per la sicurezza della Città”

Attraverso nuove installazioni e all’ammodernamento impiantistico, continua a crescere il progetto di videosorveglianza della città.  “Per prevenire e contrastare l’emergenza sicurezza – afferma il Vicesindaco con delega alla Sicurezza Daniele Mezzacapo – abbiamo dato il via libera alla copertura sistematica di tre zone strategiche della città: Piazza Saffi e zone limitrofe, il Parco Incontro di via Ribolle e il nuovo e bellissimo giardino dei Musei San Domenico. In certi casi si tratterà di nuove installazioni, in altre di uno straordinario aggiornamento della strumentazione attraverso dispositivi di ultima generazione. Mantenendo fede alla parola data, stiamo sviluppato un progetto attraverso azioni sinergiche che partono da zone più vulnerabili o che hanno dimostrato criticità. L’obiettivo è di migliorare notevolmente il controllo del territorio, sia in chiave preventiva che repressiva, e aumentare la sicurezza reale”. 

Il cronoprogramma prevede l’attivazione dell’impianto nel Parco via Ribolle nel mese di fine novembre mentre a metà dicembre diventeranno operative telecamere di piazza Saffi e zone limitrofe: via delle Torri, via Allegretti, Corso della Repubblica, Corso Garibaldi, Corso Diaz, piazzetta della Misura). Sarà quindi la volta della videosorveglianza del Giardino dei Musei che metterà in sicurezza l’area entro la fine dell’anno.

“Questi sistemi di videosorveglianza – spiega l’avvocato Mezzacapo – sono dotati di software all’avanguardia in grado di acquisire dati fondamentali per la prevenzione e anche in funzione di indagini da parte delle Forze dell’Ordine: tutto con grande tempestività, celerità ed efficienza. Anche di recente ne è giunta dimostrazione. Proprio grazie ai dati acquisiti e elaborati dal nostro nuovo sistema di videosorveglianza è stato possibile un pronto intervento tempestivo che ha portato a un arresto”.