Foto di repertorio shutterstock

Gli investigatori hanno rinvenuto una notevole quantità di materiale edile che era stato rubato in almeno venti occasioni tra le province di Forlì e Ravenna

Nei giorni scorsi, dopo prolungati servizi di controllo di un uomo sospettato di essere l’autore di numerosi furti, la Squadra Mobile della Questura ha effettuato una perquisizione e recuperato un ingente quantitativo di materiale edile asportato da cantieri di alcune zone periferiche di Forlì. Proprio a seguito della recrudescenza dei furti nei cantieri avvenuti durante l’estate, sono stati disposti controlli mirati nelle zone interessate dal fenomeno, soprattutto nelle ore serali e notturne. Il fenomeno, infatti, oltre a interessare un notevole numero di vittime e a creare notevole allarme, aveva causato un consistente danno economico alle imprese edili interessate dai furti e ai loro committenti, costretti a riacquistare quanto asportato e in alcuni casi a sospendere le attività per mancanza dei materiali e delle attrezzature.

Dalle prime denunce non erano emersi elementi utili a un immediato sviluppo investigativo, in quanto la maggior parte dei canteri dove era in atto la ristrutturazione erano in luoghi isolati, non presidiati e privi di allarmi. L’unico dato in comune era la zona, che veniva individuata nelle campagne circostanti la via Cervese, sia dal lato forlivese che da quello ravennate. La svolta alle indagini c’è stata quanto gli investigatori sono riusciti a isolare un frammento dell’immagine di una telecamera che ritrae uno dei soggetti coinvolti, da cui si è riusciti a risalire alla sua abitazione.

Nel corso di un controllo presso quest’ultima, gli investigatori hanno rinvenuto una notevole quantità di materiale edile che era stato rubato in almeno venti occasioni tra le province di Forlì e Ravenna; sono state presentate, infatti, al momento 15 denunce di furti di attrezzature di vario genere presso diversi uffici delle forze di polizia. Tutta la merce rinvenuta è stata sequestrata e in parte già restituita ad alcuni dei derubati. La Polizia sta cercando di risalire ai proprietari degli altri oggetti rubati, mentre l’uomo trovato in possesso del materiale, che lo stava in parte utilizzando per ristrutturare la sua villetta, è stato denunciato per furto e ricettazione. La Questura rende disponibile un’utenza telefonica dedicata, cui eventuali vittime di furti possono rivolgersi per avere informazioni al seguente numero: 0543719517.