Foto di repertorio shutterstock ( Vivida Photo PC )

Propone di aprire le porte alla visita delle collezioni anche in fasce orarie non abituali

Sabato 14 maggio il Comune di Forlì ripropone la Notte Europea dei Musei, prolungamento dell’orario di apertura delle sedi museali cittadine fino alle ore 23,00. Nata dalla volontà di incentivare la frequentazione dei luoghi della cultura, la Notte dei Musei propone di aprire le porte alla visita delle collezioni anche in fasce orarie non abituali: un’occasione unica per un pubblico nuovo, specialmente di giovani, invitato a scoprire, complice l’atmosfera serale, quello che il ricco patrimonio museale riesce a narrare.

Palazzo Romagnoli (Via Albicini, 12) apre dunque alla città ad ingresso ridotto le Collezioni del Novecento e la prestigiosa Collezione Verzocchi.

Alle 21.00 “Il Mistero della Medusa” una interessante visita guidata a cura di Daniela Caponera alla scoperta dell’artista Carlo Stanghellini, esponente del Cenacolo Forlivese e autore della “Medusa” opera esposta nella sezione “La Grande Romagna”.

Per partecipare alla visita, compresa nel biglietto di ingresso del museo, è consigliata la prenotazione (Tel. 0543 712627 Email: [email protected] )

Apertura serale anche per la mostra Maddalena il mistero e l’immagine e per le Collezioni Civiche del Museo San Domenico. Oltre alla fruizione individuale, i visitatori potranno approfittare di una visita guidata ad aggregazione libera che partirà alle ore 20:20 al costo di € 5,00 a persona oltre al regolare biglietto di ingresso (chiusura biglietteria ore 22:00).

Si ricorda infine che il biglietto di ingresso alla mostra “Maddalena” consente anche la visita alle collezioni civiche permanenti del Museo di San Domenico, ed in particolare alla Collezione Pedriali recentemente riallestita nelle sale al piano terra, e al Museo civico di Palazzo Romagnoli (sempre con lo stesso biglietto ed entro i due giorni successivi all’acquisto).