Qui cresce rigogliosa la vegetazione spontanea che nessuno cura e si estende

Il Comune di Forlì per lungo tempo ha rilasciato il permesso di costruire in via Bertarina, e successivamente nelle vie Friuli, Liguria, Lombardia, Piemonte che ora costituiscono l’ossatura viaria del cosiddetto “Villaggio Bertarina”. Mentre le strade erano regolarmente asfaltate, non tutte erano corredate di regolari marciapiedi. L’apertura di quel gioiello che è il “Parco urbano Franco Agosto” ha imposto di rimediare. Si accede infatti al parco anche da Viale dell’Appennino scendendo lungo via Pertini corredata di eleganti marciapiedi in sampietrini e di cordoli che delimitano alberi e prati. Era proprio un pugno nell’occhio vedere che la prosecuzione di via Pertini, via Piemonte, non fosse dotata di regolari cordoli e marciapiedi, come per altro altre strade del villaggio e in particolare di via Friuli. E’ questa infatti la via che costeggiando il parco conduce ad un altro ingresso e consente di giungere anche sull’argine proprio dove il fiume Montone riceve il Rabbi. I lavori per la posa di cordoli e di marciapiedi mancanti è stata particolarmente apprezzata dai residenti come conclusione e messa in sicurezza dell’intera viabilità del villaggio.

Nella messa in sicurezza ci si è dimenticati della parte di via Bertarina in fregio alla proda del canale Ravaldino. Il cordolo è regolarmente installato, mentre lo spazio destinato al marciapiede è invece parzialmente occupato da due orti non confinanti. Gli assegnatari hanno infatti esteso le coltivazioni sino al cordolo delimitandole con reti e barriere non certo gradevoli alla vista. La parte della proda fra i due orti, compreso lo spazio destinato al marciapiede, è una sorta di “territorio di nessuno” dove cresce rigogliosa la vegetazione spontanea che nessuno cura e quindi si estende. Gli assegnatari degli orti sono dediti alle loro piantagioni; non hanno quindi il tempo di dare un’occhiata alla situazione della proda che è di tutti. E pensare che hanno sottratto, a tutti, lo spazio del marciapiede che loro utilizzano!