Forlì scivola al sesto posto, due settimane per preparare la trasferta di Cento

Forlì non approfitta del passo falso di Udine e cade al’Unieuro Arena al termine di una partita combattutissima contro una delle squadra più in forma del girone. Senza Donzelli e con Oxilia influenzato coach Valli parte con DiLiegro e Lawson in quintetto, ed è proprio il lungo californiano a sbloccare il match con la prima delle tre triple con cui metterà la firma sul primo quarto. Forlì muove bene la palla e difende forte, Ferrara però resta in scia grazie soprattutto ad un ispiratissimo Panni. Gli ospiti perdono palla in attacco e il quarto si chiude con l’1/2 in lunetta di Marini.

A inizio secondo è Marini showtime: prima serve un grande assist a DiLiegro, poi irrompe in area e beffa la difesa subendo fallo: al 13′ Forlì torna a +6 (26-20). E’ un ottimo momento per i padroni di casa, iper aggressivi, duri e “cattivi” proprio come vuole Valli. Quattro punti in fila di Oxilia portano i biancorossi sul +12 (34-22 a 2’55 dall’intervallo). Johnson esce tra uno scroscio di applausi: nonostante l’imprecisione al tiro, l’americano dimostra enorme abnegazione difensiva. Nel finale di quarto Ferrara ricuce: Cambpell sbaglia la tripla e Molinaro appoggia a canestro subendo fallo da Oxilia, subito dopo ancora Campell fa 2/2 dalla lunetta per il -4. Marini però manda tutti al riposo con una schiacciata dopo l’ennesima difesa di Johnson.

Swann mette la maglietta di Superman e diventa immarcabile: 7 punti in in fila e dopo 4’15 arriva il sorpasso di Ferrara sul 44-45. Risponde Lawson con 4 punti: l’americano schiaccia di forza il +3 (48-45). L’equilibrio è rotto da Marini, che prima la piazza dalla media distanza e poi penetra il 52-47. Un paio di contatti furibondi surriscaldano l’atmosfera e nel rodeo Forlì torna ad allungare con la solita tripla di Lawson: 55-48 all’ultima pausa. Due canestri in fila di Johnson aprono l’ultimo periodo con Forlì che va a +9 (59-50). Due falli in attacco fischiati a Forlì permettono però a Ferrara di tornare subito sotto. Il parziale di 4-13 vale addirittura il sorpasso ospite: 59-61 a 7 minuti dalla fine. Forlì reagisce: DiLiegro trova un gran canestro, va in doppia cifra e porta Forlì sul 63 pari a 200 secondi dalla fine, la penetrazione di Giachetti vale il +1 biancorosso a 2’20. Gli ultimi 2′ cominciano sul 65 pari ma non c’è più Marini, fermato da un infortunio muscolare (verrà valutato nei prossimi giorni), ed è Ferrara ad allungare con i soliti Campbell e Swann. Nel finale Forlì sbaglia per due volte il secondo libero e ha il possesso del pareggio: la tripla di Johnson però finisce sul ferro. Ferrara vince la quarta consecutiva, Forlì scivola al sesto posto e avrà due settimane – c’è la Coppa Italia – per preparare la trasferta di Cento.