Balzani: “Garantirà serietà amministrativa e legalità, non piacerà ai poteri forti”

E’ ufficiale, il candidato del Pd per la carica a sindaco del Comune di Forlì è Giorgio Calderoni, magistrato forlivese, già presidente di sezione del Tar dell’Emilia-Romagna e oggi giudice del Consiglio di Stato. Finalmente, dopo il “gran rifiuto” di Gabriele Zelli, che ha ritenuto troppo onoroso l’incarico rispetto alle sue possibilità, come riporta la cronaca locale la proposta del Pd è stata avanzata dalla segretaria territoriale del partito, Valentina Ancarani che aveva chiesto ai dirigenti di proporre un nome entro brevissimo tempo dalla risposta di Zelli e durante l’assemblea di venerdì è il partito ha deciso di sostenere in modo compatto Calderoni che si era aperto alla candidatura. Calderoni, 69 anni, è autore di diverse pubblicazioni; militante di Lotta Continua, negli anni Settanta, è stato poi consigliere comunale del Pds sotto la giunta di Sauro Sedioli dal 1990 al 1995.

L’obiettivo del Pd, attraveso la candidatura di Calderoni, è di intercettare anche il consenso della società civile. Valentina Ancarani parla del candidato come di una figura di grande valore e in grado di unire. Calderoni, forlivese che da qualceh anno risiede a Meldola, è stato sostenuto dall’ex sindaco Roberto Balzani che nella sua pagina Facebook scrive: “La disponibilità di Giorgio Calderoni a candidarsi a Sindaco di Forli’ è una buona notizia. Giorgio, consigliere di Stato (un’altissima carica della magistratura amministrativa italiana), garantirà anzitutto serietà amministrativa e legalità e potrebbe dare alla città prestigio e autorevolezza in Romagna e in Regione. Non piacerà ai poteri forti di Forlì, che infatti hanno già scelto un altro candidato (come conferma la lettura dei quotidiani locali di stamane, del resto), mai io sono convinto che piacerà ai forlivesi. Forli’ torna ad essere un laboratorio politico. Ci attendono mesi interessanti”.

Il deputato Marco di Maio, sempre su Facebook scrive: “Giorgio Calderoni, magistrato amministrativo, componente del Consiglio di Stato, giurista di calibro nazionale, uomo delle istituzioni e della legalità, sarà il candidato sindaco del Pd a Forlì. Una figura autonoma, di alto profilo professionale e morale, fuori dagli schemi. Una persona, un progetto per cui vale la pensa spendersi.”