Fiocchi anche in pianura

Il freddo si fa intenso e la neve si fa probabile. L’Agenzia regionale per il territorio e la Protezione civile ha diramato un’alerta meteo, la numero 6 del 2019, per tutta la giornata di martedì 22 gennaio quando la circolazione indotta dal minimo sul bacino dell’Adriatico apporterà condizioni di instabilità sul settore centro-orientale. Si prevede perciò neve sui rilievi, in estensione fino a quote prossime alla pianura, e sporadici episodi nevischio o di pioggia mista a neve sulla pianura. Gli accumuli di neve previsti nelle 24 ore e significativi ai fine dell’allerta sono: tra 10-20 cm sulle aree collinari bolognesi e romagnole, superiori a 30 cm sull’Appennino Romagnolo.

Secondo Emilia Romagna Meteo è ancora “inesatta la collocazione del minimo depressionario. Potrebbe nevicare fino alle porte di Ravenna e ferrara oppure le precipitazioni potrebbero fermarsi alle prime colline e pianure romagnole”. Viste le temperature non troppo basse al suolo potrebbe “nevicare ma non imbiancare”. “L’area più colpita dovrebbe essere quella dell’Appennino forlivese, cesenate e riminesecon accumuli che potrebbero aggirarsi attorno ai 30 centimetri.”