Visita istituzionale per dare il benvenuto ai nuovi nati in città

FORLI’ – “Sono davvero felice di essermi potuto complimentare con tante mamme e papà, in questo primo giorno dell’anno, per ben cinque nuove nascite. Dalla mezzanotte hanno,infatti, visto la luce 3 maschietti e due femminucce. In pole position c’è Lorenzo nato alle 5.37, la cui famiglia risiede nel quartiere San Benedetto. Anche il secondo nato, alle 5.53, è un maschio, Learco, di San Martino in Villafranca. Il nome Learco in onore del  grande ciclista Learco Guerra, campione negli anni Trenta del ‘900. Poi ci sono Lucio di Faenza e la prima femmina del 2019: Emilia. Quinta, Bianca Maria, nata alle 12.45, i cui genitori ci hanno ricevuto in sala parto. Xintong Zheng, una bimba cinese, è invece l’ultima nata del 2018. Cinque nascite nel primo giorno del 2019 sono un buon auspicio. C’è infatti un grave allarme ‘culle vuote’, come è stato chiamato, in Italia, che il Governo vuole invertire, mettendo al centro le politiche a sostegno della natalità e delle famiglie. Serve un piano condiviso da tutti per contrastare la riduzione della natalità, non solo a parole, come è stato fatto negli ultimi anni, ma nei fatti con interventi strutturali, ma anche culturali”. 

Lo ha dichiarato l’on. Jacopo Morrone, segretario della Lega Romagna che, insieme al sindaco di Forlì, Davide Drei, ha visitato i primi nati 2019.