Secondo la classifica di Italia Oggi la provincia di Forlì-Cesena passa dalla 26° alla 48° posizione

Il quotidiano Italia Oggi ha pubblicato il risultato dell’indagine annuale sulla qualità della vita e non c’è dubbio: si vive meglio nel Nord Est d’Italia, in città come Trento, Bolzano e Belluno, città con un numero relativamente basso di abitanti – circa 100mila.

La nostra provincia perde posizioni e, mentre nel 2017, rispetto al parametro “qualità della vita”, vantava un 26° posto, quest’anno è retrocessa di quattro posizioni e si stabilisce al 29° posto.

E pensare che nel 2016 eravamo al 13° posto; comunque siamo in buona compagnia, perché in flessione ci sono anche Rimini e Ravenna che, rispettivamente sono al 57° e al 60° posto con meno 7 e meno 6 posizioni rispetto allo scorso anno.

In particolare, nel settore “Affari e Lavoro” Forlì-Cesena ha perso diverse posizioni ed è passata dalla 26° alla 48° posizione, mentre per Rimini c’è stato un balzo in avanti che ha visto al città della riviera salire al 14° posto, con un piccolo balzo all’indietro epr Ravenna che dal 30° è passata al 32° posto.

 

Alla voce “tasso di occupazione“, Forlì-Cesena è passata dall’ottava alla 32°posizione; anche per il settore “Ambiente” non ci sono buone notizie: Forlì-Cesena è alla 34° posizione mentre nel 2017 era alla 28°.

C’è un miglioramento alla voce “criminalità” che vede Forlì-Cesena avanzare di ben 16 posizioni e passare dalla 93° alla 77°.

Si va giù anche per quanto riguada il “disagio sociale”: Forlì-Cesena retrocede dalla 24° alla 70° posizione e il “tenore di vita” scende dalla 24° posizione del 2017 alla 40°. E pensare che nel 2016 la posizione era la numero 6.