A cura di Poliedrica e Nuova Civiltà delle Macchine

Sabato 21 aprile, alle ore 16,45, nel Salone Comunale (ingresso Piazza Saffi n.8), si svolgerà il secondo incontro del ciclo dedicato alla poetessa Wisława Szymborska, premio Nobel per la letteratura.
In seguito allo straordinario successo di pubblico del primo dei tre appuntamenti è maturata la scelta di optare per uno spazio più capiente, come il principale luogo di conferenze del Municipio.

 

L’incontro sarà centrato su come Szymborska ha riflettuto e affrontato il tema del vivente, sia in riferimento all’uomo, visto nel quadro dell’evoluzione biologica, più volte richiamata nei suoi versi anche negli aspetti scientifici, che al rapporto con animali e piante, e lo stesso mondo inanimato, come esemplificato in poesie famose come “Uno spasso”, “Vista con granello di sabbia” e “Conversazione con una pietra”. Relatori saranno il prof. Marcello Piacentini, docente di letteratura polacca dell’Università di Padova, che nel volume Wislawa Szymborska, un alfabeto del mondo, edito da Donzelli nel 2016, ha curato la voce “biologia” e il prof. Gianni Zanarini, già docente di fisica all’Università di Bologna e particolarmente attento ai rapporti tra scienza e letteratura.
La lettura di poesie sarà affidata alla voce di Sabina Spazzoli.
L’iniziativa è organizzata da Poliedrica, Dipartimento di Interpretazione e traduzioni dell’Università e Associazione Nuova Civiltà delle Macchine.

Info: www.nuovaciviltadellemacchine.it