Se ne parla al meeting promosso dal Lions Club

Il primo Atlante Ufficiale dei Cammini d’Italia, realizzato dal Ministero dei beni culturali e delle attività culturali e del turismo, è da poche settimane una realtà. È uno strumento importante promosso per valorizzare luoghi e mete di un turismo sempre più in crescita.

Sono state mappate 41 delle più belle “vie verdi” italiane da scoprire a piedi, in bicicletta e a cavallo (www.camminiditalia.it). La nostra regione spicca per numero di cammini inseriti. Sono infatti 11, tutti proposti dagli enti locali e selezionati dal Ministero secondo criteri di ammissione; dalla fruibilità ai servizi di alloggio e ristorazione entro 5 chilometri dal percorso. Anche la Provincia di Forlì-Cesena vede riconosciuto il lavoro svolto nel corso degli ultimi anni con l’inserimento di ben 4 itinerari: il Cammino di San Vicinio, il Cammino di Assisi, il Cammino di Dante e la via Romea Germanica. Come si può ben comprendere attraverso i cammini si può raccontare la storia millenaria d’Italia, delle nostre città e dei nostri paesi, mettendo al centro dell’attenzione personaggi conosciuti in tutto il mondo, e si può valorizzare il patrimonio storico, artistico, naturalistico ed enogastronomico dei territori. 

 

Sono questi i temi che verranno trattati nel corso del meeting promosso dal Lions Club Forlì Host dal titolo “I Cammini della Provincia di Forlì-Cesena: occasione per valorizzare Forlì e la Romagna”, che si terrà giovedì 18 gennaio 2018, alle ore 20.15, presso il Grand Hotel Forlì, via del Partigiano 12/bis, Vecchiazzano, Forlì. Interverranno: Liviana Zanetti, presidente APT Emilia-Romagna, Lubiano Montaguti, vice sindaco di Forlì, Rodolfo Valentini, presidente dell’Associazione Via Romea Germanica, Gabriele Zelli, presidente del Forlì Host. 

Per informazioni 3493737026.