Hera Luce regala l’allestimento al Comune di Forlì con mille metri di luminarie

Una ditta specializzata incaricata da Hera Luce, che ha regalato anche quest’anno l’allestimento al Comune di Forlì, ha collocato sul tetto e sul campanile del Duomo di Forlì e della Porta di Piazza Schiavonia 1.000 metri di luminarie, che rimarranno accese fino al 7 gennaio 2018. Le lampadine del Duomo saranno poi riattivate dal 27 gennaio al 4 febbraio in occasione della Festa della Madonna del Fuoco.

 

Rimarranno illuminati da domani, mercoledì 6 dicembre, fino a domenica 7 gennaio 2018 il Duomo di Forlì e l’arco di Porta Schiavonia, grazie a 1.000 metri di lampadine, in grado di produrre complessivamente 16 Kw di potenza, il cui allestimento è stato regalato anche quest’anno al Comune di Forlì da Hera Luce.

Il montaggio è molto impegnativo, in quanto il chilometro di fili con le 5.000 lampadine devono essere collocati sia su Porta Schiavonia, sia sulla cupola e sul campanile del Duomo: per questo è stata chiamata da Hera Luce una ditta specializzata di Macerata che, grazie a un particolare corso di specializzazione sulle imbragature necessarie, dal 1993 è in grado di occuparsi dell’allestimento a Forlì, che rappresenta il ‘fiore all’occhiello’ della città.

 

Le luminarie del Duomo saranno poi riaccese dal 27 gennaio al 4 febbraio in occasione della Festa della Madonna del Fuoco (4 febbraio), patrona della città di Forlì, la cui Cappella è contenuta all’interno della Cattedrale.

“La nostra azienda ha voluto rinnovare anche quest’anno l’impegno dei confronti della città di Forlì regalando l’illuminazione di questi due importanti monumenti, che sono nel cuore di tutti i forlivesi, per rendere ancora più luminose le loro festività natalizie”, afferma soddisfatto Alessandro Battistini, Direttore Generale di Hera Luce.