Per sostenere le attività di assistenza e accoglienza del malati di tumore ospiti

Lunedì 27 novembre, presso la sede della Protezione Civile di Dovadola, si è svolta la cerimonia di consegna del contributo all’ass. Amici dell’Hospice, frutto dell’evento “Dovadola per l’Hospice” dello scorso 23 settembre.

La manifestazione, organizzata da diverse associazioni di volontariato della cittadina che ha dato i natali a Benedetta Bianchi Porro (Protezione Civile Dovadola, Associazione Genitori Dovadola, Cinghialai di S. Ruffillo, AVIS Dovadola, Hystoric Valmontone, A.S.D. Dovadolese e Proloco Dovadola), ha prodotto una straordinaria donazione di ben 3.000 euro, cifra che, nel corso della serata, è stata consegna a Marco Maltoni, responsabile scientifico dell’ass. Amici dell’Hospice, per sostenere le attività di assistenza e accoglienza del malati di tumore ospiti presso lo stesso Hospice di Dovadola.

 

Nel corso della serata sono intervenuti Francesco Tassinari (sindaco di Dovadola), Roberto Bartolini (presidente della Protezione Civile), Marta Ravaglioli (presidente della Proloco), Daniele Barzanti (ass. Cinghiaiai), Samantha Fabbri (operatrice dell’Hospice e organizzatrice dell’evento) ed anche l’ex-sindaco Gabriele Zelli, che ha contribuito con una donazione personale alle finalità dell’iniziativa.

 

I volontari di Dovadola hanno espresso con entusiasmo la volontà di procedere nell’organizzazione dell’evento anche per i prossimi anni, dimostrando quanto l’Hospice, luogo non solo della sofferenza e della fragilità umana, ma anche della speranza, sia integrato nel contesto del paese. Marco Maltoni, ringraziando di cuore la generosità dei dovadolesi, ha presentato il progetto innovativo dell’ambulatorio attivo presso l’Hospice, dedicato a malati di tumore non terminali, ma che possono trarre benefici dalle cure palliative.