La pittrice ritorna con una mostra alla sala XC Pacifici sul tema dell’aria

La pittrice forlivese Rosanna Salvigni ritorna con una mostra ispirata al tema del buon vivere, l’Aria.

L’aria come filo conduttore nei cieli di Rosanna segna il confine preciso dell’orizzonte, laddove si incontrano il cielo e la terra regalandoci la visione del paesaggio.

Un sapiente uso del colore conduce lo sguardo da un quadro l’altro tra le sfumature degne degli olii e dei colori della natura. 

Ocra, terra, verdi e blu sono i colori che fissano i momenti per fissarli in “ritratti alla natura”, i paesaggi laddove perdersi nei momenti della giornata che ne esalta di più i colori… dall’alba  al tramonto.

Ci sarà un cocktail inaugurale mercoledì 13 settembre alle ore 18.

La mostra rimarrà visitabile da mercoledì 13 a lunedì 25 settembre 2017 alla XC Pacifici in piazza Saffi.

 

Rosanna Salvigni: Dopo aver dedicato la sua creatività al mondo della moda, Rosanna conosce una seconda giovinezza pittorica alle pendici delle colline toscane. Qui frequenta la scuola di pittura del maestro Paolo Tesi, scegliendo la strada del figurativo. Da circa vent’anni Rosanna partecipa assiduamente a esposizioni d’arte a cavallo di Toscana e Romagna, sua terra d’origine.

Tra i temi ricorrenti delle sue opere spiccano i paesaggi dell’Appennino, le antiche pievi, i castelli e la natura nelle sue mille sfaccettature; scorci che rievocano la cultura contadina di un passato recente, eppure così lontano rispetto ai ritmi frenetici del mondo contemporaneo. 

Rosanna si è dedicata anche all’arte sacra, partecipando alla realizzazione delle stazioni della Via Crucis della Parrocchia San Giovanni Evangelista di Montale in provincia di Pistoia.

Attraverso la sua opera artistica emerge uno sguardo attento al mondo rurale, a scorci del paesaggio che rievocano la cultura contadina cristallizzata in un passato recente, eppure così lontano dall’odierno “mondo web 3.0”.  Una passione che nasce dai ricordi dell’infanzia. Il verde e l’ocra dei suoi paesaggi sono la sua personale “madeleine” e insiemi ad essi possiamo entrare anche noi in questo mondo che spesso rincorriamo nostalgicamente durante il fine settimana o nelle vacanze estive