Il racconto dei coordinatori

Si concludono questa settimana i centri estivi della Cooperativa Sociale Paolo Babini di Forlì, per la prima volta quest’anno uniti sotto l’unica bandiera”di Estate Avventura, progetto ambizioso che getta un ponte tra i servizi già presenti, nell’ottica di offrire una copertura 0-14 anni.  

I coordinatori dei centri estivi, Sara e Stefano, raccontano come nasce l’idea di unire le forze in un grande progetto come “Estate Avventura”.

 

“Il centro Estivo Estate Avventura nasce circa 20 anni fa come proposta della parrocchia di San Paolo  per dare una risposta ai bisogni estivi delle famiglie, ai ragazzi e ai giovani del quartiere – racconta Stefano –. Negli anni la proposta si è trasformata, diventando un centro gestito dalla Cooperativa Paolo Babini con propri Educatori e in convenzione con il Comune di Forli. Dopo diversi anni di gestione si è voluto dare un nuovo taglio alle attività e  formulare una nuova proposta ludica e didattica: molti ragazzi sono carenti di esperienze all’aperto e di contatto con la natura e con i suoi spazi, terreni scoscesi, suoni, odori… Abbiamo quindi optato per percorsi, giochi nuovi e attività di laboratori outdoor. Così è nato un nuovo centro estivo per ragazzi dai 6 ai 14 anni che privilegia attività ed esperienze all’aperto, all’insegna dell’avventura: nel programma settimanale compaiono infatti esperienze a cavallo, barca a vela, cucina alla trappeur al fiume, trekking cittadini, camminate in mezzo ai boschi ed alla natura circostante, skypark e molto altro.

Nell’intento di proporre ogni anno nuove offerte ed esperienze, abbiamo deciso di allargare ed ampliare la proposta per rispondere alle diverse richieste e bisogni delle famiglie, aprendo il centro ESTATATE AVVENTURA ad altre due fasce d’età con proposte diversificate per 0-3 anni e 3-6 anni, per tutto il mese di luglio.”

 

Il servizio di centro estivo per il nido – prosegue Sara – nasce come risposta ai bisogni delle famiglie durante la stagione estiva: un ‘naturale proseguimento’ dell’esperienza del nido nel mese di luglio che permettesse ai bimbi dei nostri servizi di poter vivere in continuità educativa in uno spazio e con proposte che fossero finalizzate al benessere e alla libertà del bambino durante questo periodo.

Volevamo un servizio a misura dei piccolissimi, negli spazi del nido di Sofia: un centro estivo in cui le parole chiave fossero fare esperienze e scoperte, contatto con la natura, rispetto di ritmi lenti… ma anche ozio e divertimento.

Lo scorso anno, dopo aver ricevuto numerose richieste dalle famiglie che nel tempo erano state nei nostri servizi, abbiamo pensato di dare una risposta anche alla fascia di età 3-6 anni andando a colmare quel ‘vuoto’ tra il centro estivo del Nido (0-3) ed Estate Avventura (6-14)  di cui vi parlava Stefano.

Siamo partiti dunque a luglio 2016 con una esperienza ‘pilota’ dove un piccolo gruppo di bambini ci ha permesso di calarci in una fascia di età ancora ‘inesplorata’. Questo primo ‘gruppo sperimentale’ ha creato il ponte con lo storico centro estivo “Estate Avventura”. Oggi a distanza di un anno possiamo forse dire che l’esperimento è riuscito: quest’anno la domanda per il centro estivo 3-6 è triplicata, il ‘ponte’ gettato ha trovato basi solide e abbiamo così potuto dare una risposta dagli 0 ai 14 anni e soprattutto creare un unica proposta estiva per il nostro territorio, rispondendo ai bisogni delle famiglie.!