Organizzazioni partner del progetto da Belgio, Croazia, Romania, Polonia e Italia e giovani studenti da sei diverse regioni: incontro, stand e degustazioni

Forlimpopoli (Fc) – Laboratori didattici sulla cucina sostenibile e sulla trasformazione agroalimentare artigianale di piccole produzioni locali, un incontro internazionale per la valorizzazione delle produzioni locali a filiera corta, uno stand nel cuore della Festa Artusiana. Sono il trittico di proposte di Casa Artusi, Cefal Emilia Romagna e Scuola Centrale Formazione nell’ambito del progetto “Cava”, che vedrà confluire a Forlimpopoli nei giorni della Festa Artusiana gli studenti dei Centri di Formazione Professionale di sei diverse regioni italiane e partner di progetto da Belgio, Croazia, Romania, Polonia e Italia. Un incrocio di culture, saperi e sapori, che trova il suo epicentro nella città che ha dato i natali a Pellegrino Artusi.

 

Martedì 27 giugno alle 19.30 in piazza Artusi ci sarà l’inaugurazione dello stand, dedicato ai progetti europei Erasmus + (Eco-Restaurateur e Cava), che nelle serate di martedì 27 e mercoledì 28 avrà come tema la ristorazione sostenibile e le micro trasformazioni agroalimentari dei piccoli produttori locali. Nell’occasione un gruppo di giovani allievi dei corsi per Operatore della Ristorazione di Cefal e di altri Centri di Formazione Professionale associati a Scuola Centrale Formazione da Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche e Puglia proporranno assaggi di prodotti “eco-sostenibili” a base di latte, frutta e verdura di stagione.

I prodotti sono il risultato dell’impegno degli allievi durante i laboratori teorico-pratici sulle filiere lattiero-casearia e dell’ortofrutta, e sulla cucina a basso impatto ambientale che si svolgeranno negli stessi giorni presso la Scuola di cucina di Casa Artusi. L’incasso delle due serate allo stand sarà devoluto in beneficenza a Cefa Ong.

 

Mercoledì 28 giugno a partire dalle ore 9.30 nella chiesa dei Servi a Casa Artusi, focus sul progetto Cava, coordinato da Cefal Emilia Romagna, e sul valore aggiunto dell’economia rurale attraverso la trasformazione agroalimentare del prodotto tipico e la sua valorizzazione nell’offerta turistico-ristorativa a filiera corta. Ne parlano, tra gli altri, il parlamentare europeo Paolo De Castro, Davide Viaggi e Marco Dalla Rosa dell’Università di Bologna, con testimonianze dirette di piccole imprese locali e dei partner nazionali e internazionali di progetto.

Nel pomeriggio, dalle 14.30, sempre a Casa Artusi, approfondimento sui modelli di formazione basata sul lavoro organizzato da Scuola Centrale Formazione con il Laboratorio sull’Impresa formativa che vedrà intervenire il prof. Arduino Salatin (Preside dell’Istituto Uiversitario Salesiano Venezia) e il Presidente del centro studi ADAPT, Emmanuele Massagli.

 

Informazioni
Ufficio Cultura tel. 0543-749234-5 (orario 8-13; durante la Festa 16-21)
Mail: [email protected]  [email protected]
Siti: www.festartusiana.it  www.forlimpopolicittartusiana.it