Oggi la presentazione a Cesenatico per un divertimento responsabile

Istituzioni e gestori di locali insieme per una cultura del “divertimento responsabile”: oggi, giovedì 4 maggio a Cesenatico, nell’incontro pubblico in programma alle 17 Bagno Ristorante Marè n.365 (Molo di Levante), nuova tappa del progetto “Notti Sicure Rubicone. Decalogo/raccomandazioni e reti di responsabilità”, con il lancio del vademecum condiviso tra Unione Rubicone e Mare, Ausl Romagna, Prefettura e gestori di locali per la promozione di occasioni di divertimento “sano” in cui le finalità imprenditoriali e commerciali dei gestori si integrino responsabilmente gli obiettivi di salute e sicurezza della comunità .

 

Nei dieci punti del decalogo si ribadisce quindi non solo l’impegno a non somministrare alcolici ai minori e alle donne in gravidanza – per esempio – ma anche a chi è già in condizioni di ubriachezza o deficienza psichica. E ancora: messaggi di informazione e sensibilizzazione negli spazi on e offline dei locali su rischi e opportunità di cura per l’abuso di alcol, corsi di formazione specifica per il personale e messaggi promozionali dissuasivi dei comportamenti a rischio: il rischio viene affrontato sotto tutti gli aspetti, tanto da incentivare anche – e qui sta la novità – “la differenziazione dei prezzi delle bevande analcoliche da quelle alcoliche, rendendo disponibile l’acqua a prezzi calmierati, in particolare nei locali dove si balla”.

 

“Abbiamo scelto di presentare il progetto in un luogo di ritrovo e divertimento – spiega il presidente del Comitato di distretto Rubicone e Mare Luciana Garbuglia – proprio per sancire la necessaria collaborazione tra pubblico e privato nel consolidare un’idea di svago sano e responsabile. Gli imprenditori del divertimento sono un asse essenziale dell’offerta commerciale del nostro territorio, e solo insieme a loro, e non contro, si possono trovare strategie e strumenti efficaci per ridurre i rischi connessi all’abuso di alcool. Fondamentale anche la collaborazione con il Prefetto di Forlì-Cesena che ha coordinato le forze dell’ordine, altro soggetto importante in questa rete che ha l’obiettivo condiviso di promozione del divertimento responsabile”.

 

All’incontro di giovedì 4, quindi, dialogheranno tra loro, coordinati dal presidente del Comitato di distretto Rubicone e Costa Luciana Garbuglia, interlocutori del panorama istituzionale e rappresentanti del mondo dei locali di divertimento: dopo i saluti di Stefano Tappi, assessore ai Servizi alla persona e terzo settore del Comune di Cesenatico, interverranno il Prefetto di Forlì-Cesena Fulvio Rocco de Marinis, il direttore del servizio Dipendenze patologiche di Cesena/Ausl della Romagna Michele Sanza e il direttore del Distretto Rubicone e Costa Francesca Righi, insieme ai gestori di locali della zona Matteo Senni (Confesercenti pubblici esercizi e locali da ballo) e Maicol Ucci.

 

Il decalogo nasce nell’ambito del progetto “Notti Sicure” dell’Azienda USL della Romagna – Distretti Rubicone Costa e Cesena Valle Savio, progetto di prevenzione dell’abuso di sostanze e dei comportamenti a rischio correlati e teso a rinforzare i fattori protettivi individuali, di gruppo e di comunità.