Ma c’è chi propone una serata alternativa dal titolo “Saviano… anche meno”

Lo scrittore Roberto Saviano sarà a Forlì mercoledì 5 aprile alle ore 21 al Palasport di Villa Romiti (via Sapinia 40), per incontrare gli studenti delle scuole forlivesi e la cittadinanza.

Al centro dell’incontro pubblico, promosso dall’Amministrazione Comunale, saranno affrontati i temi collegati all’attività e all’esperienza dell’autore, in particolare gli aspetti connessi al fenomeno malavitoso e alle sue ricadute sociali, sui quali da anni lo scrittore è impegnato attraverso le sue opere, da Gomorra (Mondadori 2006) al recente La Paranza del bambini (Feltrinelli 2016). Saviano, che collabora con testate giornalistiche italiane ed internazionali, proporrà un itinerario narrativo che racconterà come è cambiato, in dieci anni, il volto della società. L’evento sarà l’occasione per promuovere e proseguire il dialogo sul tema della legalità, dei diritti e delle forme di contrasto al crimine, con una particolare attenzione rivolta agli studenti e, più in generale, alle giovani generazioni. L’incontro è aperto al pubblico fino ad esaurimento posti e ad ingresso gratuito.

 

E se Saviano è atteso da molti, c’è chi invece chi lo considera un personaggio fin troppo inflazionato, frequentatore fin troppo abituale di salotti televisivi.

La società editrice Carta Canta propone la serata “Saviano… anche meno”. Dalle ore 20 alle 24 chi non riuscirà a entrare al Palazzetto dei Romiti (l’evento è fino a esaurimento posti) potrà “consolarsi” andando al Librincorso di corso Diaz 84 dove troverà lo sconto 60% su tutti i libri CartaCanta e Risguardi, sconto 30% su tutti i libri di tutte le altre case editrici presenti; una birra in omaggio a tutti coloro che acquisteranno un libro (anche da due euro).
In più CartaCanta, per ogni acquisto di almeno cinque euro, donerà un euro al Comune, affinché possa invitare anche altri scrittori, a condizione che non siano stati ospiti più di tre volte da Fazio.