Così Forlì si propone come “città d’arte”

Proseguono le azioni congiunte tra la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì e l’amministrazione comunale per rendere sempre più attrattiva e fruibile la città di Forlì sul piano turistico. Oltre alla programmazione di eventi culturali di richiamo nazionale, Fondazione e Comune hanno  condiviso la realizzazione di un nuovo sistema di segnaletica verticale volto a rendere sempre più chiare e immediate le informazioni turistiche in modo da incentivare ulteriormente la circolazione del pubblico nelle vie del centro storico e delle aree limitrofe.

L’intervento, coordinato e progettato dall’amministrazione comunale con il coinvolgimento dei Servizi Cultura Musei e Turismo, Viabilità e Segnaletica, e Patrimonio è stato finanziato dalla Fondazione e prevede il posizionamento di sei plance segnaletiche poste in alcuni parcheggi del Centro Storico e nei principali parcheggi a corona a ridosso del Centro e di 5 totem informativi con frecce direzionali (cfr. foto allegate) in piazza Saffi, in piazza del Duomo e nelle aree vicine al “quartiere dei Musei”.

Con questo intervento, ultimato nell’installazione a pochi giorni dall’inaugurazione della mostra Art Déco presso i Musei San Domenico, trova conferma il crescente impegno di Forlì, attraverso le sue partnership pubblico-private, a proporsi come “città d’arte” a tutto tondo e non solo attraverso gli eventi puntuali di maggior richiamo.