Dopo che lo scrittore ha annullato l’incontro con gli studenti

L’affaire Roberto Saviano continua a tenere banco.

Il deputato forlivese Bruno Molea, vice capogruppo alla Camera di Civici e Innovatori e vice presidente della commissione cultura alla Camera, commenta le recenti così le recenti polemiche:

«Da irresponsabile annullare l’incontro con le scuole a Forlì: Saviano torni sui suoi passi, non si strumentalizzino i ragazzi e il confronto con loro sulla legalità». «Sono rimasto un po’ sorpreso da quanto è accaduto negli ultimi due giorni in città: prima il preside avverte che il libro va acquistato se si vuole incontrare lo scrittore, poi Saviano se ne dissocia gridando alla “bufala”, infine addirittura la cancellazione della data e l’appuntamento a un altro incontro fuori dalla cornice istituzionale della scuola – riassume l’onorevole Molea -. E’ vero: mi piacerebbe che per gli incontri sulla legalità, i ragazzi non dovessero mai pagare, ma è necessario e utile che quel libro lo leggano, che sia acquistato o “passato” come si fa tra studenti. Altra cosa sono le spese di organizzazione di cui Saviano, però, non può non sapere e il suo commento sulle “bufale”, poco meditato, credo fosse fuori luogo. La cancellazione della data è però esagerata: la scuola rimane il contesto ideale e giusto dove discutere di legalità, e i ragazzi non vanno in alcun modo strumentalizzati. Spero Saviano ci ripensi».