Sindaco e assessore all’Ambiente: “Grave che nulla sia stato comunicato all’amministrazione”

“Apprendiamo con stupore dalla stampa nazionale e locale del passaggio di proprietà che riguarderebbe la ditta Mengozzi spa e, in particolare, la sua acquisizione da parte del Gruppo Eco Eridania. Se così fosse, riteniamo un fatto grave che, a fronte di voci che si susseguono da mesi, nulla sia stato comunicato all’Amministrazione Comunale relativamente a quelli che sarebbero i nuovi assetti societari e i futuri interlocutori del sistema istituzionale”.

Questa la dichiarazione congiunta del sindaco di Forlì Davide Drei e dell’assessore all’Ambiente del Comune di Forlì Nevio Zaccarelli, in merito al passaggio di proprietà della ditta Mengozzi spa.

“Fatto ancora più grave – sottolineano sindaco e assessore – dal momento che è in corso da mesi la definizione di intese, con il coinvolgimento della Regione Emilia-Romagna e di esperti dell’Università di Bologna, che hanno l’obiettivo di fornire alla cittadinanza le necessarie garanzie rispetto alle forme di un accordo condiviso, in vista della richiesta di autorizzazione dell’azienda in merito al ‘Provvedimento di Via del progetto relativo a modifiche gestionali e potenziamento trattamento di fumi dell’impianto di termovalorizzazione nel sito di via Zotti’. Spiace, perciò, dover constatare che la proprietà non abbia fornito alcuna informazione nel corso del confronto stesso”.

Se la notizia si rivelasse fondata, oggi sarebbe più che mai necessario che i nuovi interlocutori venissero coinvolti nella discussione sui contenuti degli accordi, sedendo al tavolo di confronto e riguardante le attività di una azienda con importanti ricadute sul piano ambientale e occupazionale.

“Le istituzioni ai vari livelli, infatti, non possono che vigilare attraverso le strutture competenti – concludono sindaco e assessore -, perché le imprese insediate nel territorio, possano svolgere la propria attività nel pieno rispetto delle regole, a vantaggio delle maestranze occupate, ma anche con tutte le salvaguardie necessarie per la comunità locale”.