FORLi’ - Sabato 12 novembre alle 21.15, al Teatro Diego Fabbri, andrà in scena lo spettacolo e concerto “Syahamba”, interpretato dal Voyager Gospel Choir, scritto e diretto da Marco Calcinelli  e con Pippo Guarnera all’hammond. Il ricavato del concerto andrà a sostegno dell’Armic (Associazione romagnola malattie croniche intestinali), presieduta dalla dottoressaDaniela Valpiani, gastroenterologa dell’ospedale di Forlì.

Biglietto intero per assistere allo spettacolodel 12 novembre: 12 euro, ridotto: 5 euro.

Per informazioni 3498058707 (Barbara).

 

Che cos’è ARMIC

L’associazione ARMIC, sorta nel 2004, è stata costituita con l’obiettivo di fornire supporto ai pazienti in difficoltà sia fisica che psicologica, promuovendo iniziative di informazione e sensibilizzazione volte ad una maggiore conoscenza pubblica delle problematiche specifiche. L’Associazione ARMIC (Associazione Romagnole per le Malattie Intestinali Croniche) ha carattere di solidarietà sociale, non ha scopo di lucro, è apolitica e apartitica, si basa sulle prestazioni volontarie dei soci ed è retta dal principio della democraticità. L’Associazione, ispirandosi ai principi della legge quadro sul Volontariato n. 266/1991 ed alle successive leggi in materia, si prefigge lo scopo di promuovere e sviluppare ogni tipo di intervento, in collaborazione con gli Enti pubblici locali, regionali e nazionali e le Aziende U.S.L. del territorio romagnolo, diretto alla individuazione precoce delle Malattie Intestinali Croniche ed all’assistenza delle persone affette da tali patologie e delle loro famiglie.Intende realizzare i propri scopi mediante iniziative di informazione e formazione, anche sanitaria, sulla base degli orientamenti tecnico-scientifici previamente concordati con le Aziende U.S.L. del territorio.

Per il raggiungimento dì tali scopi l’Associazione, direttamente e/o in collaborazione con altri soggetti pubblici e privati ed altre associazioni di Volontariato del settore, promuove e gestisce:

 

  • programmi di diagnosi precoce ed epidemiologica; interventi di informazione e di educazione alla salute; studi clinici sulle malattie intestinali croniche; borse di studio per medici volontari e psicologi, che prestino la loro professionalità sia in incontri con i singoli pazienti che con l’istituzione di gruppi di AutoAiuto; ogni forma di collaborazione con il personale non medico; prestazioni di assistenza psico-sociale e di sostegno sanitario alle persone affette da Malattie Intestinali Croniche ed ai loro familiari; ogni forma di sensibilizzazione delle Istituzioni pubbliche e private alle problematiche socio-sanitarie provocate dalle Malattie Intestinali Croniche; interventi di solidarietà alle persone singole ed alle categorie sociali portatrici dì Malattie Intestinali Croniche in stato di necessità; 
  • convegni, Seminari e Corsi di formazione sulle tipologie, sulle cause e sulle metodologie di cura delle Malattie Intestinali Croniche. 

    L’Associazione si propone anche di:

promuovere studi e ricerche per identificare i bisogni e le aree a rischio nell’ambito giovanile; organizzare raccolte di materiale divulgativo e didattico per la conoscenza e divulgazione delle problematiche del settore; promuovere la pubblicazione di periodici e riviste sui temi sopra esposti;
gestire centri di preparazione e di addestramento dei volontari che vogliano conoscere e partecipare alla Associazione e condividerne gli scopi e le modalità di azione. instaurare un rapporto di collaborazione e cooperazione con le Istituzioni universitario; svolgere ogni altra attività che non contrasti con i fini e gli scopi dell’Associazione.