Fino al 7 novembre la grande rassegna di arte contemporanea alla Fiera di Forlì

Le luci di Marco Lodola per illuminare a festa la prima giornata della 20ª edizione di “Arte Forlì Contemporanea”, la grande rassegna dedicata all’Arte moderna e contemporanea organizzata da Romagna Fiere ed ospitata dalla Fiera di Forlì che si svolgerà sino a lunedì 7 novembre 2016.

E’ oggi il giorno della vivida bellezza di “Le Cirque”, il “regalo” che Marco Lodola ha fatto ad “Arte Forlì Contemporanea” per il suo 20° compleanno. Parliamo dell’imponente elefante alto quasi nove metri e pesante 550 chilogrammi realizzato quest’anno come scenografia dell’omonimo spettacolo organizzato e tenuto a fine luglio dal tenore Andrea Bocelli al Teatro del Silenzio di Lajatico in provincia di Pisa e che sino a lunedì si accenderà per i forlivesi tutte le sere. L’opera è stata ideata e realizzata proprio per l’evento che da undici anni si svolge sulle colline dove Bocelli è cresciuto ed ha rappresentato un perfetto trait d’union tra Pop e Classicità, i due filoni sui quali si dipana uno spettacolo originale e contemporaneo.
“Le Cirque” è una scultura luminosa in perspex e neon. Consiste in una struttura bifacciale realizzata in lamiera di alluminio 25/10 traforato a fresa computerizzata con telaio in tubolare di alluminio. La scultura è ancorata a due pali di sostegno alti 6 metri e al calar del sole emana tutta la sua bellezza attraverso i fasci luminosi che la rendono straordinariamente potente ed evocativa.  Il corpo blu dell’elefante propone un gioco di luci che trasmettono la sensazione del cielo stellato.

“LO DO LA FRA” CON LE LUMINOSE DI LODOLA E LE TEXTURE DI GIOVANNA FRA

Non è, però, solo “Le Cirque” a portare a Forlì la firma del grande artista nato in provincia di Pavia nel 1955. All’interno del quartiere fieristico, la hall d’ingresso è dedicata proprio alle celebri sculture luminose del designer e ai dipinti altrettanto ricchi di vividi colori e piene di luce di Giovanna Fra. Grazie a “Mirabili Arte d’Abitare” di Firenze che ne ha curato la realizzazione, si può visitare con attenzione la mostra-evento “LO DO LA FRA”.
Tutti gli appassionati d’arte potranno ammirare le opere dei due poliedrici protagonisti della contemporaneità che saranno presenti in fiera, a disposizione delle domande e delle curiosità dei visitatori, domenica 6 novembre nel pomeriggio assieme al coordinatore artistico di “Mirabili Arte d’Abitare”, Bruno Baglivo, e Pierpaolo Cimatti proprietario della Torcular e detentore dell’archivio del pittore abruzzese Michele Cascella. Con loro anche un graditissimo ritorno ad “Arte Forlì Contemporanea” della quale si può a buon diritto dire sia stato e sia tuttora un grande  amico. Parliamo di Vittorio Sgarbi, il popolare critico d’arte che assieme a Luca Beatrice ha curato il catalogo delle opere di Giovanna Fra.

L’esposizione vede presenti sei grandi “Texture” – acrilici su foto digitali stampate su tela – proprio di quest’ultima. Opere che hanno riscosso un consenso unanime di pubblico e critica in quanto contraddistinte da straordinaria intensità espressiva, colori accesi, pennellate vivaci che trattano la fotografia come fosse una tela e che ben si compenetrano e completano con le grandi sculture di luce di Marco Lodola. Saranno ben nove le imponenti installazioni in plexiglass e led del fondatore del “Nuovo Futurismo” che si potranno apprezzare in tutta la loro lucente bellezza. Tra queste: Balera, Ballerini, Narciso, Nettuno, Pegaso, Rocka Billy. A far loro da cornice anche una serie di sculture luminose 100×80 ispirate alle carte da gioco nonché altre lastre acriliche decorate con aerografo e rese magicamente-pop dall’uso sapiente della luce, “marchio di fabbrica” di Marco Lodola.

 

Info:
ORARIO DI APERTURA: venerdì 17 – 19.30; sabato e domenica 10 – 19.30; lunedì 10 -13
COSTO INGRESSO: biglietto intero 10 euro; biglietto ridotto 5 euro (over 65, militari, disabili, bambini e con coupon scaricabile da www.fieracontemporanea.it.