Quest’annno prende il nome di “Ibrida”

FORLÌ. Torna a Forlì, alla Fabbrica delle Candele, il 14 e 15 ottobre, l’evento dedicato alla video arte, performance live e alla musica sperimentale. Dopo due edizioni di Re/Azione, quest’anno l’evento si trasformerà in un vero e proprio festival di due giorni. Cambia anche il nome e diventa:“Ibrida”, rispecchiando in maniera più ampia la filosofia dell’iniziativa, che vede proprio nelle ibridazioni – contaminazioni tra i generi artistici – la sua colonna portante. Due giorni di performance live, proiezioni, istallazioni e musica, dedicati al mondo dell’arte contemporanea esalteranno quelle forme d’arte che spesso restano marginali nei festival del territorio.

Ibrida, festival delle arti intermediali, nasce allo scopo di indagare e divulgare le produzioni e le ricerche più recenti nell’ambito dell’audiovisivo sperimentale: videoart, foundfootage, meta-cinema, animazione 2D e 3D, accogliendo in maniera del tutto naturale al suo interno anche la performance art e la musica elettronica.

Tra le novità ci sarà anche “FONLAD” Digital Art Festival (Coimbra-Portogallo), con una sezione video curata da José Vieira.

Oltre venti gli artisti in programma a serata, tra cui: APOTROPIA, Alessandro Amaducci, Basmati Film, Sara Bonaventura, Marcantonio Lunardi, Rita Casdia, Silvia Camporesi, Eleonora Manca, Elisabetta di Sopra e tantissimi altri. La cornice performativae musicale si aprirà con TREMBLEMENT performance di live animation del duo Basmati Film di Bologna. Il giorno seguente, invece, avremo sul palco la coppiaDehors/Audela di Roma, con uno spettacolo intermediale: Più nel bosco non andremo? e in chiusura un concerto performativo: Muvic in the Crossing, musica dei MUVIC (Andrea Lepri / Paolo Baldini) e film di Daniele Pezzi.

Ibrida è a cura dell’associazione culturale Vertov Project, con la direzione artistica di Francesca Leoni e Davide Mastrangelo (Con.Tatto). Le selezioni video sono a cura di Piero Deggiovanni (Bologna), critico d’arte, di Alessandra Arnò di”Visualcontainer“(Milano), piattaforma della video arte italiana la quale, oltre ad essere partner, da quest’anno è anche sponsor del festival,con lo scopo di valorizzare e sostenere ulteriormente il valore artistico ed economico delle opere video presentate.

Il festival ha il patrocinio e il contributo dell’assessorato alle Politiche giovanili e della Cultura del Comune di Forlì. ​Sponsor: Executive Hotel, Teloneria Forlivese, JUMP Cafè, Visualcontainer, e il ristorante Il Fienile.

 

Programma completo:

Venerdì 14 Ottobre
sale video e installazioni multimediali
ore 19.30

aperitivo di benvenuto offerto da F.lli Bassini 1963
Bar esterno: JUMP cafè

 

SALA ARANCIONE
video proiezioni
a cura di José Vieira di FONLAD FESTIVAL

Fonlad è un festival internazionale di video arte e performance, con un programma mirato alla diffusione dell’arte contemporanea, con una speciale attenzione alla video arte. Collabora con diversi festival di video arte in tutta Europa e ha presentato in tutte le sue edizioni più di 1000 lavori, includendo fotografie, video arte e web art. Fonlad ha organizzato più di 100 eventi online e in spazi istituzionali e non convenzionali.

Alessandra Armenise – Fair Morning, 2015
Javier Lloret (Es) – Detached Series, 2013 
Maureen Bachaus (NL) – I’mNotSad, 2015 
Ique In Vogue (Br) – Céfiro y losPecados, 2015 
MaurícioSaenz (Br)- Casa Iceberg, 2015 
JaiDu (Es) -WellFormedBreasts, 2015
FeniaKotsopoulou (Gr) – What Beauty Fells Like, 2015 
RedBind (Fr) – Double Bind #3, 2013 
La Intrusa (Es) – Elles, 2012

SALA ROSSA 
curata da Piero Deggiovanni 
Venerdì 14 Ottobre

APOTROPIA - Echoes of a ForgottenEmbrace, 2016
Silvia De Gennaro  – ThisIsNot A Horror Movie, 2014/Home, 2016
Sara Bonaventura  – Chronoscope, 2016
Diego Zuelli – Le parti non vere, 2013
Devis Venturelli - Pneumotion, 2016
Danilo Torre – Don’tLoose Your Head, 2016

 

SALA SPETTACOLO
performance live e concerti
ore 21.00

Basmati Film
TREMBLEMENT | performance di live animation

Performer live | Saul Saguatti x Basmati
Animazioni terre | Audrey CoÏaniz x Basmati
Library audio | Music e Sound Design MaterElettrica /Antonio Colangelo, Fabrizio Festa

Ore 22.30
Esion AD
concerto silentnoise set

Chiusura porte ore 24.00

 

Sabato 15 Ottobre
dalle 19.30

SALA ARANCIONE
curata da Alessandra Arnò di VisualcontainerItalianVideoartDistributor,

Antonello Matarazzo - Your BodyIs Your Buddha, 2014
Riccardo Muroni – 010, 2015 
Armida Gandini – Muovo sonnambula al mondo, 2012
Rita Casdia - Skin Life, 2014 
Sabrina Mazzuoli – Leaving, 2013
Patrizia Bonardi  – melograno.pomegranate, 2016
Silvia Camporesi - Secondo vento, 2010 
Elena Bellantoni - La ragazza dello Spielplatz, 2011 
Alessia Zuccarello + Alessandra Barilla (AZAB) – Sì lo so: sei sempre stata con me, prima di ogni pensiero, 2015

 

 

 

SALA ROSSA 
curata da Piero Deggiovanni

Marco Fontichiari – man vs memory, 2015
Désirée De Monte – Il mio giardino, 2016
Tiziana De Felice -WhoWants to Die for Art?, 2015
Sathyan Rizzo – BETHEREALYOU, 2016
Cristina G. Hadley-Louisianna, 2016
Leonardo Ustariz – Lost Ritual, 2016
Lucia Fontanelli – Untitled (in Between), 2016
Andrea Parenti – My LittleChinese Dog Lovesto Play in the Mud, 2015

 

 

 

SALA SPETTACOLO
ore 21.00

DEHORS/AUDELA
Più nel bosco non andremo? | performance live multimediale

Concept | Simone Pappalardo – Dehors/Audela
Musica | Simone Pappalardo
Azione Scenica e testi | Elisa Turco Liveri
Immagini | Salvatore Insana
Produzione | Conservatorio O.Respighi, Latina 
con il sostegno di Vera Stasi, Tuscania

Ore 22.30
Muvic + quadri-opera cinematografica di Daniele Pezzi
concerto ambient / noise / kraut / indianpostatomic blues

 

PATIO ESTERNO 
14 e 15 Ottobre

Istallazione scultorea permanente:

Alessandro Turoni - Proiezioni di natura artificiale, 2016

Proiezioni esterne in loop:

Eleonora Manca -Reverse Metamorphosis, 2015
Marcantonio Lunardi - The Cage, 2016
Silvia Bigi - On the Awareness of Water, 2015
Elisabetta Di Sopra - Dipendenza Sensibile, 2016
Alessandro Amaducci - IAm Your Database, 2014
Con.Tatto | Francesca Leoni e Davide Mastrangelo – Simulacro, 2016

 

Chiusura festival ore 24.00

 

 

 

entrata: 6 euro a giornata

due giorni: 10 euro

soci dell’associazione Vertov Project: gratis

per informazioni:

[email protected]

[email protected]

#349-7825555

 

 

Ufficio Stampa Ibrida Festival