FORLÌ. La Fanzinoteca d’Italia si dirige verso l’inizio del mese di settembre con un’attività sempre più frenetica e produttiva, infatti, a conclusione degli impegni estivi, eccola nuovamente in pista per le prossime proposte socio-culturali, eventi e iniziative con le fanzine e la “cultura popolare“, una cultura senza A maiuscola e, forse per questo, poco interessante per alcuni.

Si inizia immediatamente nella mattinata di giovedì 1 settembre, presso la sede fanzinotecaria con sede in via Curiel, 51, si svolgerà “visita guidata” per un gruppo di ragazzi adolescenti provenienti da Villa Gesuita con la Cooperativa l’Accoglienza. L’attività prosegue il giorno seguente con la presenza del Dott. Mauro Maggiorani proveniente dallaSoprintendenza archivistica e bibliografica Emilia Romagna, poi oltre alle aperture pubbliche, apertura straordinaria per giovedì 8 settembrecon l’evento legato alla “Giornata internazionale per l’alfabetizzazione“, a seguire altre aperture straordinarie per il fine settimana del 24 e 25 settembre con l’iniziativa aderente alle “Giornate Europee del Patrimonio” e la “Giornata Europea delle Lingue” per il 26 anche se  la relativa mostra durerà per tutto il mese, inoltre, tra i tanti impegni, non manca la partecipazione della tipica  Festa del Volontariato e cittadinanza Solidale che si svolge in loco. Per l’occasione della proposte fanzinotecarie, fino ad esaurimento, copie di fanzine in omaggio a tutti i partecipanti.

Quindi, aperture straordinarie dalle ore 14,00 alle 18,00 per il pubblico con proposte espositive consultabili, mostre intercambiabili, incontri e dibattiti, con eventi unici nel loro genere sia a livello nazionale che a livello europeo, tutte iniziative in grado di offrire al pubblico una ampia panoramica della realtà di una cultura vera e sentita, che nasce dal e per il popolo. La cultura non è solo musei o quant’altro di offerto dall’ufficialità, la cultura nasce da queste proposte, prende corpo dall’humus che si genera da questa sincera e spontanea produzione culturale popolare. L’esposizione sarà visitabile dal 01 di settembre al 31ottobre presso la sede della stessa struttura fanzinara, anche gli incontri si svolgeranno in sede. Facciamo inoltre presente che dopo la recente intervista dedicata alla Fanzinoteca d’Italia, a firma di Rosanna Ricci, pubblicata sull’ultimo numero del settimanale Il Momento, l’attività fanzinotecaria viene proposta a firma di Davide Argnani anche sulla testata forlivese L’Ortica, l’attuale numero di aprile/settembre in distribuzione. Quest’anno ricorre il 50 ° anniversario della Giornata Internazionale per l’alfabetizzazione e l’UNESCO la celebra sotto la bandiera “leggere il passato, scrivere il futuro“, per onorare gli ultimi cinque decenni di impegno nazionale e internazionale, gli sforzi e progressi compiuti per aumentare i tassi di alfabetizzazione in tutto il mondo. Mentre, su iniziativa del Consiglio d’EuropaStrasburgo, laGiornata Europea delle Lingue è stata celebrata il 26 settembre di ogni anno a partire dal 2001 ed è molto sentita e partecipata.

In occasione di queste manifestazioni, un gran numero di eventi sono organizzati e proposti, le attività che si celebrarono allineate alle varie tematiche promosse, riscuotono sempre un gran successo, in grado di coinvolgere milioni di persone di tutti i stati partecipanti che mettono in “gioco” le eccellenze che ogni Paese può vantare, e sono in grado di valorizzare il reale valore socio-culturale che queste eccellenze ricoprono, come ad esempio proprio la Fanzinoteca d’Italia che da anni partecipa ed è inserita nelle pagine dei siti ufficiali di tali eventi. La Fanzinoteca d’Italia, da 6 anni, ci si prodiga per donare ai giovani la conoscenza degli strumenti utili e adeguati per il confronto sulle loro idee, nonché costruire nuove relazioni e creare rete, tramite l’opportunità di avviare un percorso accompagnato che li agevoli nelle varie fasi della realizzazione di prodotti fanzinari, un’azione di coinvolgimento e attivazione concreta del mondo giovanile alla vita civica. Gli appassionati e i curiosi dell’auto-edizione potranno scoprire e conoscere la vastità dell’editoria fanzinara guidati dal Direttore esperto fanzinotecarioGianLuca Umiliacchi all’interno della “Biblioteca delle fanzine” grazie alla sua disponibilità di due le aperture pubbliche settimanali, i pomeriggi di martedì e venerdì dalle 14.00 alle 18.00, oltre alle eventuali aperture su richiesta precedentemente concordate. Per conoscere dettagliatamente le iniziative e chiedere informazioni è disponibile il sitoww.fanzinoteca.it o la e-mail [email protected]

 

Ufficio Stampa Fanzinoteca d’Italia